Meta, la carica di Ramiro Diaz: ''Catania società importante, la Serie A sarà di altissimo livello''

In casa Meta Catania è tempo di aprire un nuovo capitolo, un nuovo ciclo. Chiuso quello importantissimo, quasi storico, di Salvo Samperi, ora si apre quello di Ramiro Diaz. Il tecnico spagnolo è già stato presentato ufficialmente ma proprio ai microfoni del club ha rilasciato le prime dichiarazioni da tecnico della Meta Catania.  Ramiro Diaz, come sottolinea anche nell'intervista, ha vissuto gran parte della sua carriera in Italia, una vera e propria seconda casa per lui e ora ha deciso di sposare il progetto di una Meta che riparte con grande ambizione. 

"Le prime sensazioni sono buonissime, mi hanno accolto benissimo, devo ringraziare la società e il presidente per la fiducia che hanno avuto nei miei confronti. Prendo una panchina che in questo momento è molto rispettata, ho grande voglia di cominciare e mettermi a disposizione per lavorare e dare il mio contributo. L'Italia è la mia seconda casa, calcisticamente forse la prima, visto che ho fatto quasi tutta la mia carriera qui. La Serie A è forse il secondo campionato al mondo e ci dobbiamo preparare perché sarà un campionato difficile, il livello si è alzato moltissimo. Sarà un bel campionato, faccio i complimenti a Samperi e Giuffrida, a tutto lo staf che c'era prima di noi perché hanno fatto benissimo. Nello sport niente è scontato, dobbiamo sempre guardare avanti, il campionato è fortissimo, stanno arrivando giocatori importanti. Spetta a noi rimboccarci le maniche, da affrontare con fiducia perché ci faremo trovare pronti. La trattativa? E' stata veloce, di grande sincerità: quando vedo una persona diretta e chiara mi piace, quindi è stato tutto veloce e sereno. Come dico sempre la responsabilità di una squadra è di tutti, non solo di staff o di coloro che vanno in campo. Tutti ne siamo parte e abbiamo responsabilità di portare la Meta in alto. Se veramente vogliamo esprimerci al massimo serve il contributo di tutti, tutte le squadre che hanno attorno un ambiente caldo hanno già guadagnato tanti punti. La Meta ormai è una società esperta". 



CLICCA QUI PER L'INTERVISTA COMPLETA