Musumeci non si dà per vinto. ''Siamo pronti per gara-2, la Meta ha sempre dato tutto fino in fondo"

La Meta Catania Bricocity c’è e a testa alta va avanti, dinanzi al paradosso di una gara-1 giocata alle ore 23,30, dopo tre ore di rinvii. Il volere della Divisione Calcio a 5 ha trovato l’assenso dinanzi al principio del proseguimento della competizione. Ma una cosa è sicura: la Meta, in gara-2, darà tutto, pronta nel continuare nel proprio progetto di squadra.

Ieri si sono spente le luci ed è stata una pagina troppo buia che non ha rispecchiato la gioia, la voglia e la vera atmosfera di una grande e magica finale scudetto. Ci sarà tempo e modo di analizzare i fatti e gli eventi accaduti, perché la Meta Catania Bricocity lo farà con forza con la stesso vigore specchio della società.

“Alla luce del guasto verificatosi all’interno del Pala Pizza – afferma il presidente Enrico Musumeci – le alternative, per poter concludere nel migliore dei modi questo campionato, erano ben poche. Così ho preferito accettare di giocare gara-1 alle 23,30 in condizioni surreali, privilegiando il movimento e i valori veri dello sport, non quelli finalizzati solo al risultato. Oggi siamo pronti per gara-2 – conclude il presidente Musumeci – e daremo tutto, come la Meta Catania Bricocity ha sempre fatto dall’inizio della nostra storia”.

DALLO SPOGLIATOIO - Nel pomeriggio anche i giocatori della Meta hanno voluto far sentire la loro voce attraverso una nota via social. Parole di aperto dissenso nei confronti di quanto accaduto nella serata di ieri: chi vuole approfondire l'argomento può farlo CLICCANDO QUI.


Galleria