breaking news

15/12/2020 10:16

Napoli di scena a Cosenza. Renoldi: "Voglio ripartire dal gol di Melilli"

Il Napoli recupera la seconda di campionato nel girone D di A2. Alle ore 16 in diretta sulla pagina Facebook del Napoli il fischio di inizio contro il Città di Cosenza al PalaCosentia, alla caccia della settima vittoria in altrettanti incontri. I calabresi, dal canto loro, non hanno giocato sabato col Polistena e non scendono in campo dal 7 novembre, reduci dal 9-2 ai danni del Bovalino.


BASILE - ”Sapevamo che prima o poi avremmo cominciato a recuperare le gare - dice il tecnico Basile in conferenza stampa, - dobbiamo farci trovar pronti. Sono partite particolari, bisogna avere energie fisiche e mentali, soprattutto dopo il viaggio lunghissimo di Melilli. Dovremo cambiare il chip per rendere ottimamente anche domani. Gli avversari? Hanno giocato poco, sono però molto fisici e con tanti giocatori importanti. In questo momento dobbiamo pensare a noi stessi, e ripeto a stare bene fisicamente e mentalmente e a non sbagliare l’approccio. In A2 gli incontri sembrano completamente diversi gli uni dagli altri, tra campi più piccoli e più grandi a seconda di chi affronti. Sapevamo che quello di sabato fosse difficile, caratterizzato da seconde palle e su cui è necessaria la prontezza e la velocità di pensiero, questo è grande e bello. Ci aspetta una bella sfida, diversissima in cui si dovranno leggere quanto prima le situazioni. L’assenza di Grasso non è un alibi. Sappiamo che in fase difensiva era estremamente importante per noi e dovremo essere più attenti, tuttavia prendiamo il lato positivo visto che ne guadagniamo in quella offensiva”.

RENOLDI - ”Ho vissuto un momento un po’ particolare in questo ultimo mese - afferma Renoldi, - non è stato facile non giocare ma può capitare. Ho continuato a lavorare, attendendo la mia opportunità anche se mi dispiace per il modo in cui è giunta. Purtroppo è capitato questo infortunio, è stato anche una motivazione in più. Il goal al Melilli è una giocata che mi piace molto, sono stato freddo nel piazzarla e poi estremamente felice. Voglio partire da qui e andare avanti su questa scia. Posso crescere ulteriormente, ho tanto da dare. Sarà complicata perché chiunque ci affronti dà la vita, per noi sarà come una finale”.

CLICCA QUI PER LA CONFERENZA STAMPA