breaking news

25/04/2021 20:05

Napoli nella storia: 24 vittorie su 24 partite! Anche il Polistena deve inchinarsi alla capolista

Il Napoli chiude in bellezza. La società del presidente Serafino Perugino entra nella leggenda. Due trionfi, campionato e coppa, e 24 vittorie in altrettante apparizioni: tre al PalaSavelli e venti nel girone D di A2, anzi ventuno considerando quella col Taranto poi annullata per l'esclusione dei pugliesi. Eguagliato il record del Maritime Augusta (serie A2 nel 2018) e del Montesilvano (serie B nel 2013). La ciliegina sulla torta è infatti giunta con il 7-5 di Cercola ai danni del Polistena, 60 i punti finali in classifica: Turmena-Foglia per il fulmineo 2-0, Arcidiacone tenta di ridurre il gap ma Fortino, De Simone e Renoldi fissano il 5-1 parziale. Nella ripresa l’orgoglio calabrese conduce Fortuna ed ancora Arcidiacone al bis, nel mezzo a segno Amirante, per il 6-4. Juninho da una parte, Arillo dall’altra per il 7-5 definitivo.

PRIMO TEMPO - L'errore di Vinicius permette subito a Turmena di sbloccare il punteggio dopo 1'30". Fortino strappa applausi provando la rovesciata, preludio al raddoppio che arriva con il mancino mortifero di Foglia alle spalle di un non irreprensibile Parisi. In transizione accorcia il Polistena, respinta corta di Ganho sul tiro di Juninho e tap-in di Arcidiacone per il 2-1 a 5'00". Sull'asse tra l'Imperatore e De Simone il Diez coglie il legno, successivamente servito da corner Fortino impatta al volo e disegna un'altra traiettoria stupefacente (3-1). Il portierone partenopeo è strepitoso sul colpo di testa da metri zero di Creaco e sul piattone a botta sicura del numero 20 ospite. Sull'altro fronte De Simone, da capitano di giornata, evita Dentini e la mette all'incrocio: poker a 16'00". Il tacco di Renoldi sancisce il 5-1 e chiude una spettacolare prima frazione di gara per il collettivo di Basile. Prima dell'intervallo Foglia vuole lasciare una pennellata d'autore, ubriaca tutta la difesa avversaria sulla destra ma la conclusione si stampa sulla traversa.

SECONDO TEMPO – Immediato il 5-2 di Fortuna. Distanze ricucite con la gioia per Amirante, sul cambio di lato di Turmena, e la rasoiata sul primo palo (6-2). Doppietta per Fortuna a 3'30" ed il 6-4 di Arcidiacone con un siluro da fuori area. Nuovamente i ragazzi di Molluso, transizione letale di Juninho: 6-5 a 9'30". Break di Foglia ed assist per Arillo che chiude i giochi con la rete del 7-5. Finisce così ed il Napoli festeggia l'ingresso nella storia del futsal italiano.                                              

CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS

 

Area Comunicazione Napoli