New Team Lignano, Di Tecco non lo nasconde: “A Turriaco match ostico. Arbitraggio? Discutibile”

Dopo la vittoria per 4-1 sull'Araba Fenice, la New Team Lignano ha pareggiato in trasferta per 5-5 con il Turriaco nella dodicesima giornata di Serie C friulana. Un risultato maturato dopo una partita difficile, su un campo complicato. A lasciare l'amaro in bocca per la New Team, oltre forse ai tre punti mancati, è stato l'episodio al 7' della ripresa, quando sul punteggio per 3-2 in favore dei padroni di casa gli arbitri assegnano ai goriziani un gol che, guardando anche i replay, pare non esserci, con il tiro di Coppola che sbatte sulla traversa per rimbalzare a terra ma senza in realtà varcare la linea di porta.

Nel post-partita, ai microfoni del club lignanese, è intervenuto il giovane laterale classe 2004 Francesco Di Tecco.

"Secondo il mio punto di vista, ho fatto il mio, quello che mi chiedeva il mister. Parlando della partita, è stato un match ostico perché il campo è impraticabile, poi diciamo che l'arbitraggio è stato un po' discutibile, ma cosa si può fare? Loro decidono. Però non si può dare un gol quando il pallone colpisce la traversa e atterra un metro fuori dalla linea o se nel mentre c'è un giocatore a terra. Eppure i due arbitri non hanno ascoltato quello che diceva il cronometrista che era tutto l'opposto, ma questo è e questo abbiamo".

In campo le due forze però si sono alla fine annullate a vicenda, dimostrando valori diversi rispetto a inizio stagione. 

"Il Turriaco si è rinforzato bene, perché comunque, rispetto all'andata, ha schierato giocatori molto buoni; anche noi ci siamo rinforzati molto, si punta sempre a vincere; questa volta siamo incappati in un pareggio, purtroppo; però speriamo di vincere la prossima".