New Team più forte delle assenze, Pitta: “Il gruppo è unito. Contro gli ex una partita speciale”

Sabato scorso, nell'undicesima giornata che ha chiuso il girone di andata della Serie C friulana, la New Team Lignano ha espugnato il PalaFlora di Pordenone imponendosi per 4-1 sull'Araba Fenice. Importanti sono stati i gol firmati da Paulinho, Beganovic e Di Tecco, nonché dal nuovo arrivato Dario Texeira, in rete al match d'esordio; altrettanto importanti nell'economia del match sono stati però gli interventi del portiere Marco Pitta, ex di giornata. E' proprio con l'estremo difensore classe 1990 che siamo andati ad analizzare quanto accaduto lo scorso weekend in terra pordenonese. 

- Maroc, qual è stata la chiave per portare a casa il match? 

"Sabato non era una partita semplice sia per l'avversario, ma soprattutto per le varie assenze. Siamo andati a Pordenone senza il nostro capitano Imazio che per noi è un punto di riferimento. Però il match l'abbiamo portato a casa grazie a un gruppo unito. In più con l'arrivo di Texeira abbiamo veramente fatto un salto di qualità".

- Qualche aspetto della vostra prestazione che avreste potuto gestire meglio? 

"Ci sono stati alcuni errori che sicuramente vanno rivisti, però ci possono stare, perché sono comunque causati dalla stanchezza, visto che alcuni di noi hanno giocato tutta la partita senza mai rifiatare un minuto".

- Per conquistare i tre punti sono state importanti anche le tue parate, che hanno fatto di te uno dei migliori in campo. Come valuti la tua prestazione di sabato e in generale questa tua prima parte di campionato?

"Per me era una partita speciale. Giocavo contro la mia ex squadra e sicuramente avevo la giusta motivazione a fare bene. Quest'anno penso che sto facendo un buon campionato, come tutti; ci sono state partite dove potevo fare qualcosa di più, ma l'importante è migliore e avere la fiducia della squadra e della società".


l.m.