breaking news
  • 23/05/2022 23:38 Serie C1 Friuli, playoff: il Naonis batte l'Udinese 4-1, mercoledì la finale col Tarcento
  • 22/05/2022 20:20 Under 17, fase nazionale, girone 2: At.Gubbio-Fenice 1-11, ACSS Mondolfo-Five to Five 15-1
  • 22/05/2022 19:57 Under 15, fase nazionale, girone 2: Bissuola-Bologna 6-11, ACSS Mondolfo-San Giovanni 6-2

22/01/2022 18:46

Operazione sorpasso completata: un Potenza Picena corsaro in Toscana espugna Pontedera per 5-4

 “Abbiamo fatto bene, possiamo fare ancora meglio”. Simone Consolani, direttore del Futsal Potenza Picena, lo sosteneva convintamente appena qualche giorno fa. E aveva ragione. Oggi pomeriggio, nella prima giornata del girone di ritorno, il quintetto di mister Magnaterra ha seguito l’auspicio, applicandolo a suon di reti e resistenza sull’ostico campo di Pontedera. 5-4 il risultato finale, che vale anche il sorpasso in classifica ai danni dei toscani. Un’affermazione stoica, mentale prima ancora che tecnica.

Rete-lampo dei potentini in avvio di gara dopo appena 19 secondi con Wendel. Reagiscono prontamente i padroni di casa, che alzano ulteriormente il pressing e si riversano in avanti a caccia del pareggio, trovandolo dopo diversi tentativi con Vitinho. L’intensità dei toscani è molto elevata ed è Pitondo a siglare il raddoppio. Risultato ribaltato e timeout obbligato per il quintetto di Magnaterra. La breve pausa consente di riordinare le idee e di trovare il pareggio con Montagna, scaltro a deviare la traiettoria del tiro di Raimondi. Pizzo, poco dopo, ha fra i piedi la possibilità di riportare in vantaggio i giallorossi, ma sbaglia di un niente. Sull’altro fronte, un ispirato Vitinho calcia a botta sicura ed è il palo a graziare un concentratissimo Callegari, determinante in almeno tre occasioni. Si gioca a ritmi vertiginosi e sono di nuovo gli ospiti a mettere la freccia con Montagna, che spinge in rete il calcio d’angolo chirurgico di Nikinha. Il Pontedera, come preventivabile, diminuisce la pressione e ciò permette al Potenza Picena di alzare il baricentro, mossa che regala il 4-2 di Wendel a una manciata di secondi dal suono della sirena del primo tempo.

Rientrano in campo le due squadre e i pontederesi riprendono a spingere. C’è da soffrire, ma si sapeva. I giallorossi non si scompongono e con una buona dose di cinismo, che non guasta mai, concretizzano le poche occasioni fra i piedi. È Nikinha a piazzare il 5-2. L’inerzia del match è ora in mano ai potentini, che lavorano bene in difesa e gestiscono il gioco. Callegari è una diga impenetrabile: para di tutto da ogni posizione. Nulla può, però, contro Caciagli, che accorcia le distanze. È un assedio, ma il quarto gol dei toscani arriva quando ormai non c’è più nulla da fare, successivamente al clamoroso doppio palo di Raimondi. Finisce con la bella vittoria del Potenza Picena.

“Abbiamo fatto bene, possiamo fare ancora meglio”. Il suggerimento del direttore resta valido anche per le prossime sfide. Nel frattempo, bravissimi ragazzi, grazie per questa emozione che ci avete regalato.

PONTEDERA–POTENZA PICENA 4-5 (pt 2-4)
PONTEDERA: Cerri, Zanoboni, Pioli, Salvadori, Losada, Pitondo, Maggini, Vitinho, Ramirez, Caciagli, Burchi. All. Sardelli.
POTENZA PICENA: Giaconi, Wendel, Montagna, Pizzo, Nikinha, Acchillozzi, Callegari, Raimondi, Pereira, Polini, Azzeruoli, Magnaterra. All. Magnaterra
ARBITRI: Lattanzio di Collegno, Scarafia di Casale Monferrato. Crono: Alaimo di Pisa.
MARCATORI: pt 0’19’’ Wendel, 3’48’’ Vitinho, 7’40’’ Pitondo, 10’50’’ Montagna, 15’38’’Montagna, 19’53’’ Wendel, st 6’19’’ Nikinha, 14’32’’ Caciagli, 19’55’’ Ramirez



Ufficio Stampa Potenza Picena