breaking news
  • 13/04/2021 17:29 Serie A2: doppio Nikao non basta, il Monastir batte la Lazio 3-2 nel recupero del girone B
  • 12/04/2021 21:27 Serie B, girone C: il Modena Cavezzo vince 4-0 il recupero di Bagnolo e torna in vetta

05/01/2021 11:09

OR, Mazzariol vuole attenzione con la Lastrigiana: "Servono la giusta mentalità e concentrazione"

L’OR Reggio Emilia inaugura il nuovo anno con la sfida interna con la Lastrigiana, valida per il 12esimo turno di Serie B. Reduce dal successo esterno prenatalizio contro l’Atlante Grosseto, la formazione granata va a caccia di continuità, sia in termini di risultato che di rendimento: il PalaBigi, in questo senso, si è sempre rivelato amico in stagione, avendo fatto da teatro a 5 vittorie in altrettante apparizioni del quintetto di Grossi, ma è bene non abbassare la guardia.

La strada che porta al definitivo salto di qualità è ancora lunga e, lo ha ben spiegato Mazzariol nell’intervista della vigilia, la squadra ha bisogno di scendere sempre in campo con la giusta mentalità. Gli avversari di giornata sono alla seconda stagione in Serie B, dopo aver vinto la C1 nel 2019 e stanno rispettando appieno i pronostici, che li vedevano in lizza per un posto nella zona tranquilla della classifica. In via Guasco gli ospiti saranno privi di Vasile e Pelagatti, in passato in forza rispettivamente a Montecalvoli e Poggibonsese, che sono stati fermati dal Giudice Sportivo; in dubbio, invece, Balestri. Nelle fila toscane, comunque, occhio al portiere Campagna, già affrontato ai tempi dei Bulls Prato, oltre al centrale Gravina, mentre il punto di riferimento in avanti è il bomber Votano, che ha segnato gol a grappoli in Calabria con la maglia del Futura. Dirigono l’incontro Fantino di Savona e Brentan di Saronno; al crono il parmense Zavanelli.

A presentare la sfida è Joao Mazzariol.


Che gara ti aspetti con la Lastrigiana?

“Sarà una partita difficile come le altre, i nostri avversari meritano rispetto. Mi ripeto per la terza volta: se mettiamo in partita la giusta mentalità, allora le percentuali di portare a casa i tre punti aumentano vertiginosamente”.

 

Come giudichi l’attuale posizione in classifica e la prima parte di stagione?

“Non sono pienamente soddisfatto, potevamo avere qualche punto in più. Stiamo lavorando ogni settimana, fisicamente, tatticamente e mentalmente, per non avere cali di concentrazione”.

 

In casa avete finora sempre vinto, fuori avete faticato di più: come mai?

“Nessuna gara, finora, è stata facile. Chi gioca contro di noi vuole sempre dimostrare le proprie qualità e gioca con grinta dal primo all’ultimo minuto. Al PalaBigi siamo riusciti ad essere più regolari in termini di rendimento, mentre nelle gare esterne abbiamo faticato di più. Le due sconfitte subite con Sangiovannese e Modena Cavezzo servono come segnale: se non entriamo in campo con la giusta concentrazione, rischiamo di essere puniti”.

 

 

Ufficio Stampa OR Reggio Emilia C5