Pavia, la fiducia di Kolgjini: "Andiamo a Morbegno per far bene. I nuovi ci aiuteranno a salvarci"

Il Pavia conclude la settimana che ha aperto ufficialmente il #futsalmercato di riparazione affrontando in trasferta la MGM 2000. Indubbiamente c’è un pizzico di curiosità per vedere all’opera i nuovi arrivati alla corte di De Ieso: da Coman a Pestrichella, da Forte a Riccardi, tutti sono annunciati nei 12 che comporranno la lista della gara di Morbegno. Non ci saranno, oltre a Torino e Sorce, salutati proprio a inizio della settimana, anche Bonzano e Abelini, che hanno concluso il loro rapporto col club pavese nelle scorse ore.


“Sappiamo tutti che domani sarà una trasferta molto difficile - si affretta a precisare Hajger Kolgjini - ma non temiamo nessuno, affronteremo la MGM a viso aperto, il campo dirà poi la sua”.


Grande fiducia, dunque, quella espressa dal 23enne laterale di origini albanesi arrivato a Pavia dal BellinzagoAmbrosiana. Certo è che dopo la vittoria di Cagliari ci si aspettava una conferma importante con il CCC, e invece i sardi hanno espugnato Vigevano. Ma cosa è successo specie nel secondo tempo che ha prodotto quel risultato negativo?


“Dopo la vittoria di Cagliari s’era creato molto entusiasmo e volevamo fare bene anche contro il CCC Serramanna, il primo tempo abbiamo giocato molto bene, infatti siamo andati negli spogliatoi con l’1-0 a favore nostro, nel secondo tempo abbiamo avuto un calo sopratutto mentale, loro sono venuti fuori bene e sono stati bravi a portare i tre punti a casa”.


- Nel corso della settimana sono state ufficializzate diverse operazioni di mercato: cosa ti aspetti adesso sul piano del rendimento da parte della squadra?


“Mi aspetto un grossa mano da parte loro, abbiamo già iniziato a lavorare questa settimana e si nota già un bel feeling, sono sicuro che ci aiuteranno per riuscire a centrare una salvezza tranquilla”.