Pirossigeno Cosenza, Messina l’arma in più: “Annata straordinaria. Il gruppo la nostra vera forza”

Giovanni Messina lo si potrebbe inquadrare come la classica ‘ciliegina’ sulla torta della Pirossigeno Cosenza e che con sé ha portato un bagaglio carico di esperienza maturata in maglia Meta Catania in Serie A. Un lusso per la categoria, senza ombra di dubbio. Un organico già competitivo ed ulteriormente impreziosito dal suo arrivo che ha potuto, così, brindare alla promozione nella massima serie.

“Tirando le somme di fine stagione non posso essere più che soddisfatto – dice Giovanni ai nostri microfoni. – Uscire dalla mia comfort zone, la scelta di andare a giocare fuori casa per la prima volta nella mia vita, sarebbe stata una crescita importante a livello personale a prescindere dai risultati sportivi. Ho avuto la fortuna di trovare un ambiente che mi ha accolto facendomi sentire a casa. Se a questo si aggiunge una storica promozione nella massima serie per la Pirossigeno Cosenza, equivale a mettere la “ciliegina sulla torta” e quindi trasformare una soddisfacente annata in una annata straordinaria”.

Solidità difensiva e grande organizzazione tattica tra le armi vincenti di questa Pirossigeno…

“Vero! Solidità difensiva e grande organizzazione tattica, ma non solo e il merito di questo va al mister Tuoto e al suo staff, nonché a noi giocatori che mettiamo in campo questi concetti. Anche se la vera forza di questa squadra è stata il gruppo, formato da uomini e da professionisti esemplari, in cui ognuno dava il suo contributo restando uniti in ogni circostanza”.

E non è stato nemmeno facile il percorso dei play-off, dove, finale a parte che si è chiusa ai rigori, avete sempre vinto.

“I play-off non sono stati semplici, abbiamo affrontato squadre molto forti e organizzate. Passo dopo passo siamo riusciti a raggiungere la finale senza mai perdere. Nonostante le difficoltà siamo riusciti a vincere anche la finale e raggiungere un obiettivo in cui non eravamo certamente i favoriti, rendendo il tutto ancora più emozionante”.

La chiosa di Messina.

“Non ho avuto molto tempo per pensare al futuro, la stagione si è appena conclusa. Adesso è il momento di prendersi del tempo per riposare e poi iniziare a programmare e prepararsi per il prossimo anno. Dedico questa promozione alla mia famiglia che mi dà la forza per andare avanti nonostante i momenti difficili, alle persone che mi hanno sostenuto, ai tifosi che ci hanno seguito e infine a me stesso per non aver mai mollato. Concludo con dei ringraziamenti doverosi alla famiglia Piro e a tutta la Pirossigeno Cosenza”.