breaking news

01/10/2021 18:16

Promozioni e retrocessioni, varati i meccanismi: dalla Serie A2 saliranno in A solo quattro squadre

Era probabilmente il comunicato più atteso, il n.34, quello che la Divisione Calcio a 5 ha pubblicato oggi con le modalità che regolamenteranno i meccanismi di promozione e retrocessione nei campionati nazionali maschili e femminili. Un’attesa decisamente lunga, causata dai tempi di risposta del Consiglio federale della FIGC alla richiesta di deroga avanzata per la “correzione” dell’articolo 49 delle NOIF, alla quale era legata la definizione dei criteri di promozione dalla Serie A2 alla Serie A.


L’antefatto risiedeva nella volontà manifestata dai club di Serie A di limitare il numero delle squadre retrocesse considerando che con i quattro gironi di A2 e l’attuazione dei playoff, sarebbero state cinque le società che avrebbero subito il declassamento alla conclusione della stagione 2021/2022. Da qui la necessità di chiedere la deroga all’articolo 49, il quale chiaramente citava che “la squadra prima classificata di ogni girone dei singoli campionati acquisisce il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al campionato di categoria superiore”, e che comunque non veniva preclusa la facoltà, in questo caso alla Divisione Calcio a 5, di organizzare playoff per determinare ulteriori promozioni. 


Ma nello specifico, in base a quanto disposto, cosa accadrà? Quattro saranno le squadre che retrocederanno dalla Serie A, quelle cioè classificate dal 14mo al 16mo posto oltre la perdente del playout tra la 12ma e la 13ma classificata. Le quattro vincitrici dei gironi di A2 spareggeranno tra di loro in due scontri che definiranno le prime due formazioni promosse. Le due perdenti accederanno ai play-in e dovranno vedersela con le due squadre che verranno fuori dai playoff, ai quali prenderanno parte le seconde, terze, quarte e quinte classificate dei quattro gironi di seconda divisione.


In Serie B, invece, retrocederanno complessivamente 14 squadre: otto direttamente al termine della stagione regolare (le penultime e ultime di ciascun girone), sei al termine dei playout, impostati in uno spareggio tra terz’ultima e quart'ultima che determineranno altre quattro retrocessioni, con le quattro vincitrici del primo atto che verranno abbinate in ulteriori due sfide a eliminazione diretta che definiranno le ultime due condannate alla cadetteria.


Nove le squadre che dalla Serie B saliranno in A2: le otto vincitrici di girone più quella che si aggiudicherà i complessi playoff. Al contrario saranno 18 le squadre che saluteranno il palcoscenico nazionale: saranno le formazioni che chiuderanno i rispettivi gironi agli ultimi due posti e due che saranno determinate dai playout ai quali parteciperanno le terz’ultime classificate di ogni raggruppamento.


26, infine, sono le promozioni previste dai campionati regionali. 21 riguarderanno gli altrettanti gironi di Serie C1 (Lazio e Sicilia hanno diritto alla doppia promozione), quattro saranno i posti riservati alle vincitrici dei playoff nazionali, oltre a quello spettante alla squadra che si aggiudicherà la Coppa Italia nazionale di Serie C.


CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO N.34