breaking news
  • 24/04/2024 20:00 Coppa della Divisione, trionfo Lecco: Valdes beffa la Cioli Ariccia a 56" dalla sirena, alla fine è 2-1
  • 23/04/2024 22:48 Serie B, playoff: la rimonta non riesce alla Domus Bresso, il Cardano vince anche gara-2 per 5-4 e si qualifica
  • 23/04/2024 10:58 Under 19, ottavi di finale playoff: la Dalia Management sbanca Benevento (6-1) e ipoteca la qualificazione

04/02/2023 12:04

Pubblicato il nuovo regolamento degli impianti di gara: dimensioni uniformate per Serie A e A2 Elite

Con il comunicato ufficiale n.600 (CLICCA QUI PER CONSULTARLO) la Divisione Calcio a 5 ha tracciato le linee guida per l’impiantistica che interesserà gli eventi agonistici della stagione sportiva 2023/2024. Due le novità salienti contemplate nella nuova normativa, adeguata a quelli che saranno gli aspetti peculiari riguardanti specificatamente i campionati apicali dell’annata a venire.

La prima riguarda le dimensioni dell’area di gioco, perchè quelle previste per il campionato di Serie A sono state rese equivalenti anche per il campionato di Serie A2 Elite che verrà istituito apposta dalla stagione 2023/2024: nello specifico, come si legge all’articolo 7, “L’area di gioco dovrà avere le seguenti misure massime e minime: lunghezza mt. 42 – mt. 38 e larghezza mt. 22 – mt. 18. È consentita la tolleranza del 3% delle misure minime (mt. 36,86 – mt. 17,46)”.

La seconda, potremmo dire decisamente rilevante, riguarda la capienza minima. L’articolo 12, infatti, stabilisce in 300 spettatori l’ospitalità minima degli spalti degli impianti dove si disputeranno gare del campionato di Serie A, capienza dunque ridotta in maniera sensibile considerando anche che in diverse strutture attualmente in uso era necessario chiedere una deroga per poter disputare le gare della stagione regolare per le quali era imposta una disponibilità di posti di non meno 1000 unità. Ma l’aspetto precipuo è che la nuova disposizione è stata estesa sino alle semifinali dei playoff, mentre le gare che assegneranno lo scudetto potranno essere disputate solo in impianti che siano stati omologati per ospitare almeno 1500 persone (1000 per la Serie A femminile).