Sala Consilina abbraccia Zancanaro. ''La spinta dei nostri tifosi sarà per noi una carica in più''

Un matrimonio che si doveva fare alla fine di febbraio. Marcio Antonio Zancanaro e lo Sporting Sala Consilina erano arrivato ad un passo dal dirsi “sì”. Invece, interpretazioni di carattere tecnico e tattico diverso hanno posticipato l’evento. Nei piani del presidente Giuseppe Detta, l’esperto centrale sarebbe servito per consolidare la fase difensiva di una squadra lanciata verso la promozione: e probabilmente ci aveva visto giusto, perché le sofferenze dello Sporting, sul finire dello scorso campionato cadetto, sono state legate proprio ad alcuni episodi ritenuta difensiva costati caro. 


Adesso Marcio Antonio Zancanaro arriva in vista di un campionato di A2 che lo vedrà inevitabilmente tra i protagonisti. La società ha ufficializzato il suo ingaggio, suffragando la nostra anticipazione. Ma cosa apporterà a livello di esperienza il suo approdo allo Sporting?


“A fine febbraio - ricorda Zancanaro - sono stato a un passo dal vestire questa maglia, ma alla fine abbiamo intrapreso strade diverse. Ora questo momento, per fortuna, é arrivato. Vengo per coprire un ruolo che prima era gestito da ottimi giocatori ma non di quel ruolo e, questo, quindi permetterà a quei giocatori di poter essere impiegati nelle loro posizioni di origine, dove sicuramente possono dare molto di piu. Cercheró di dare il meglio di me in fase difensiva, perche é sempre meglio… non prenderle”.


Che Zancanaro si sia abituato alla classica mentalità calcistica italiana? Diciamo che la prudenza non è mai troppa in una disciplina dopo si passa dalle stelle alle stalle in un amen e proprio lo Sporting (Benevento e Genzano docet…) ne sa qualcosa. Sta di fatto che Marcio ha sempre giocato tra A2 e A, la seconda divisione è una categoria che conosce come le sue tasche. 


- Un consiglio che ti senti di dare alla società per entrare subito convinta nella dimensione di questo campionato?


“L’ho sempre considerato un campionato molto difficile, dove si possono lasciare punti con qualsiasi squadra: credo che la societa abbia capito molto bene cos’é la Serie A2 visto il roster che sta mettendo a disposizione di mister Cafù. Con lavoro, sacrificio e lo spirito giusto cercheremo di raggiungere i nostri obiettivi”.


- Cosa prometti alla nuova tifoseria? Sala Consilina ha sempre seguito con grande calore le vicende della sua squadra, per te sarà una motivazione in più per rendere al massimo?


“Ai miei nuovi tifosi posso promettere che lavoreró ogni giorno dando il mio massimo per arrivare alla gara del sabato preparato a dare battaglia a chiunque, perche siamo ambiziosi e non ci sentiremo mai sazi. Sperando, ovviamente, che presto i nostri tifosi possono essere al nostro fianco, la loro presenza, la loro spinta, sarà per noi una carica in più”.