Sala Consilina, buone notizie per Foletto: Morgade torna per la partitissima-rivincita con l'AP

Arriva l’AP e per lo Sporting Sala Consilina ci sono in palio altri tre punti determinanti, in quella che sarà l’ennesima sfida cruciale sulla strada che porta in A2. Una partita, però, diversa da tutte le altre, che porterà tante motivazioni in più, che verrà affrontata con un Bavaresco in più (e un Dillien in meno: il belga è con la sua Nazionale e martedì’ sera sarà in campo a Prato contro gli azzurri di Bellarte) ma soprattutto con la consapevolezza che quando il gioco si fa duro, i duri entrano in gioco.


- Darci Foletto, che partita hai preparato? Quali sono le criticità di questo confronto per il tuo Sporting?


“E’ da domenica scorsa che stiamo pensando a questa partita, Bavaresco ha messo dentro una settimana piena di allenamento e posso dire che è già entrato nei nostri schemi. Senza dubbio sarà una sfida decisiva e sappiamo bene tutti i rischi del match: c’è una sola chiave di lettura, dobbiamo fare una grande prestazione”.


- A proposito di prestazione… quella dell'andata ha purtroppo lasciato una macchia sul cammino dello Sporting: quale insegnamento è stato tratto da quella partita?


“Solo il nostro gruppo sa quanto è pesato quel brutto secondo tempo all’andata, di positivo c’è che sappiamo che non possiamo ripetere quella sera”.


- Prima l'AP, poi si va a Benevento: il campionato vive la sua fase decisiva. Cosa ti aspetti dallo Sporting in questo momento cruciale della stagione?


“Una sola cosa. Di vedere all’opera il migliore Sporting Sala Consilina della stagione”.


Oltre a Dillien, aggregato alla Nazionale del Belgio, resta ancora fuori uso capitan Vavà, mentre ha recuperato Morgade che sarà regolarmente a disposizione di Foletto.