Sala Consilina e Defender Giovinazzo onorano il futsal: il tris di Volonnino non basta, finisce 5-5

Lo Sporting Sala Consilina alla prima casalinga di fronte ad una discreta cornice di pubblico e nel nuovo impianto del Centro Sportivo Meridionale di San Rufo, vede sfumare la vittoria a 16 secondi dalla fine, dilapidando il doppio vantaggio (si era sul 5-3) raggiunto quando - mancavano appena 92 secondi - Volonnino, superba la sua prestazione, direttamente da calcio d’angolo trovava la rete che pareva mettere al sicuro i tre punti per gli uomini di Oliva. Merito di un Giovinazzo comunque ben messo in campo, mai domo e che ha dimostrato che dirà sicuramente la sua in questo campionato.

LA CRONACA - Il vortice delle emozioni, ci mette un po' a partire, le fasi iniziali del primo tempo sono di studio, da segnalare solamente una parata di La Notte sul tentativo del solito Brunelli e un tiro di Piscitelli che finisce di poco a lato della porta difesa da Marchesano.

Al minuto 10 lo Sporting la sblocca con un bel diagonale mancino di Stigliano appena da fuori area che sfrutta l’imbeccata di El Johari. Il Giovinazzo reagisce subito, tempo poco più di due minuti e Silon, da fuori area, su azione d’angolo trova un gran gol con una conclusione che va a finire sotto l’incrocio.

La partita è definitivamente stappata. Minuto 13’40”, fallo laterale di Abdala, sinistro secco di Brunelli da fuori, palla sotto il ‘sette’ e 2-1 Sporting. Risponde subito il Giovinazzo: minuto 15, rimessa laterale, destro di Menini, deviazione fatale di Bocca alle spalle di Marchesano e 2-2. Gli ultimi 5 minuti sono un susseguirsi di ulteriori emozioni, ma non succede più nulla e si va al riposo sul 2-2.

La ripresa invece parte subito forte, l’equilibrio regna, il Giovinazzo fa qualcosa in più e la legittima col 2-3 di Jander, che di sinistro sfrutta un infortunio difensivo della difesa di casa e porta avanti il Giovinazzo. La risposta dello Sporting arriva ed è veemente, a salire in cattedra è Volonnino che al 6’10” e all’8’36”, con due gol in fotocopia, partendo dall’esterno e accentrandosi, fa partire due destri all’angolino che battono La Notte e portano i padroni di casa avanti 4-3.

Il Giovinazzo non ci sta, crea diversi pericoli, lo Sporting non sta a guardare e rischia in diverse occasioni di andare sul 5-3, che arriva direttamente su corner di Volonnino, come detto, al 18’28”.

Sembra finita? Non è così. Il Giovinazzo con organizzazione e forza dei nervi, riesce subito a trovare con Roselli (messo power-play nella circostanza) al 19’ la rete del 4-5, sfruttando un errore di piazzamento dei padroni di casa e il loro eccesso di frenesia, frenesia che inspiegabilmente prende il sopravvento nello Sporting che, a 16 secondi dalla fine, si vede raggiungere da Jander per un inaspettato pareggio.

E’ Oliva allora che nel quarto di minuto finale prova il tutto per tutto col quinto di movimento a riprendere ciò che è stato buttato: palla in mezzo di Stigliano, Volonnino per poco manca l’appuntamento col poker personale.

Finisce 5-5 una partita davvero bella e spettacolare tra due squadre che non si sono risparmiate certo e che hanno fatto capire di volere recitare un ruolo da protagonista in questa stagione.


SPORTING SALA CONSILINA-DEFENDER GIOVINAZZO 5-5 (pt 2-2)

SPORTING SALA CONSILINA: Marchesano, Carducci, Bocca, Stigliano, Abdala, Zonta, Teramo F., Brunelli, Santoro, Volonnino, El Johari, Teramo S.. Allenatore: Oliva. 

DEFENDER GIOVINAZZO: Di Capua, Menini, Piscitelli, Mongelli, Fermino, Silon Junior, Roselli, Solimini, Binetti, Toma, Ferreira Praciano, La Notte. Allenatore: Faele.

ARBITRO: Cocco (Parma) e Zangara (Roma 2).

MARCATORI: pt 10’ Stigliano (SSC), 12’ Silon Junior (DG), 13’ pt Brunelli (SSC), 15’ pt aut. Bocca (DG), st 3’ Ferreira Praciano (DG), 6’, 8’ e 18’ st Volonnino (SSC), 19’ Roselli (DG), 20’ Ferreira Praciano (DG).