breaking news
  • 22/06/2024 20:24 Under 19 Regionali, Final Four: Top Five-Ferrandina 3-0, Villaurea-Celano 5-1 nelle semifinali. Top Five-Villaurea la finale tricolore

25/09/2023 21:00

San Marino, è di nuovo sfida Folgore-Fiorentino: domani al Multieventi in palio la Supercoppa 2023

La terza finale del futsal nell’anno solare 2023 ripropone il Multieventi come cornice e Fiorentino e Folgore come protagoniste. Le due squadre che nella scorsa stagione si sono divise i trofei in palio – la Folgore si è aggiudicata la Supercoppa, il Fiorentino Futsal Cup e Campionato Sammarinese – sono pronte a darsi nuovamente battaglia per la Supercoppa 2023, davanti ad un pubblico che proprio in occasione degli ultimissimi confronti fra Rossoblù e Giallorossoneri – le finali di coppa e campionato - ha iniziato ad abituarsi a sfide intense e ricche di spettacolo. Il Fiorentino riparte dalla doppietta dello scorso anno e dai due storici pareggi centrati nel girone di UEFA Futsal Champions League; la Folgore dal nuovo corso tecnico firmato Claudio Zonzini. “Per l’80% di noi l’Europa è già un capitolo chiuso –assicura l’allenatore del Fiorentino, Matteo Michelotti – Anche perché parte della rosa è cambiata. Ci stiamo allenando molto bene perché vogliamo continuare a vincere, ma sappiamo che avremo di fronte una squadra che darà almeno il 115% per superarci. Speriamo di allungare la nostra striscia positiva. Siamo pronti e carichi come lo eravamo alla vigilia della trasferta europea.”

“Esordire con un trofeo in palio è qualcosa che mi riempie di orgoglio.– fa sapere  Claudio Zonzini -  Ho raccolto il lavoro fatto dal mio predecessore, Max Spada, e ho la fortuna di avere una rosa di spessore che nel frattempo si è allungata e rinforzata. Vogliamo essere all’altezza di giocarci i trofei in palio in questa stagione. Iniziamo affrontando questa finale di Supercoppa, ma senza darci obiettivi precisi. Ciò che ci interessa è vivere una stagione da protagonisti e sono convinto che potremo farlo. C’è emozione, ma anche determinazione e forti motivazioni alla vigilia di questa finale di Supercoppa e di questa stagione.”

Per il capitano del Fiorentino, Andrea Ceccoli, quello di un Fiorentino appagato dai risultati della passata stagione è “un problema che non si pone. Conoscendo i miei compagni la voglia di giocare, di vincere, di fare belle prestazioni e di divertirci è costante. Domani in palio ci sarà un trofeo e siamo determinati a portare a casa anche questo, per chiudere una sorta di triplete dell’anno solare 2023 iniziato con il successo in Futsal Cup. Ovviamente ce la metteremo tutta per riuscirci.”

L’altro capitano, Massimiliano Bernardi, parla di un processo di inserimento dei nuovi “che sta sviluppandosi molto bene. Abbiamo affrontato un’ottima preparazione, concentrandoci fin dalle primissime sedute su questa finale e su questo trofeo da conquistare. Daremo il massimo per avere ragione di una squadra forte come il Fiorentino, che ha dimostrato il suo valore sia dentro che fuori dai confini di San Marino.”

A conclusione della conferenza stampa di presentazione della finale, il tema del Multieventi, e più precisamente della sua superficie e dell’atmosfera che il palazzetto di Serravalle sa regalare, come le più recenti finali del futsal sammarinese hanno dimostrato. “Sul parquet ho giocato poco – ammette Zonzini – ma è evidente che influisce di molto sullo stile di gioco rispetto all’erba sintetica. Il Fiorentino ha molti giocatori della Nazionale, che sono magari più abituati a questa superficie. Noi dovremo essere bravi a mantenere alta la concentrazione sempre, e così pure l’intensità del nostro gioco. Dovremo essere compatti in ogni situazione di gara, senza mai perdere il focus né l’aggressività. Vogliamo a tutti i costi difendere questo trofeo.”  

Per Michelotti “la partita sarà decisa dagli episodi, come tutte le finali. È vero che noi abbiamo diversi giocatori della Nazionale, ma questo influisce poco, secondo me, perché comunque parliamo di ragazzi abituati ad allenarsi più sull’erba sintetica che sul parquet. Io spero che gli episodi di domani ruotino a nostro favore.”

I due capitani preferiscono invece spostare lo sguardo sulle tribune. Secondo Ceccoli “il pubblico può aiutare così come no, a seconda della personalità dei giocatori. Alcuni subiscono l’impatto del pubblico e magari si fanno schiacciare da esso, ma tanti altri sanno chiudersi in una bolla di concentrazione e quasi non se ne accorgono. Bisognerà essere bravi a prendere tutto il calore che potrà provenire dalle tribune, rimanendo al contempo concentrati sulla propria partita.”

“Fortunatamente abbiamo avuto un pubblico molto neutro nelle passate finali – il parere di Massimiliano Bernardi – ed era più che altro occupato a godersi lo spettacolo. Noi abbiamo provato a dare il nostro contributo in questo. Devo dire, però, che quel clima aiuta molto i giocatori, li carica. Speriamo che anche domani ci arrivi questa forza.”

La finale di Supercoppa 2023 si giocherà domani alle 21:00 al Multieventi Sport Domus. Personale stewards monitorerà gli accessi alla tribuna verificando – a norma di regolamento dell’impianto – che sia rispettato il limite di 400 persone. Superata questa soglia, il pubblico eccedente potrà recarsi al piano superiore per seguire l’incontro dalle vetrate. Si rammenta infine che per gli stessi incontri sopra menzionati, sarà in vigore la normativa relativa agli oggetti proibiti, ad esempio bottiglie di vetro. In caso di possesso degli stessi, non sarà possibile accedere alla tribuna. L’ingresso alle due partite sarà completamente gratuito.

La partita sarà visibile anche in diretta streaming, con telecronaca integrale, sulla piattaforma Titani.TV. Sarà sufficiente una semplice iscrizione senza alcun tipo di costo.


Ufficio Stampa FSGC


Foto: copyright ©FSGC


Galleria