Senise, Masiello avverte: “Dimentichiamoci la prima giornata, col Mirto mi aspetto tante insidie”

Un grandissimo inizio per il Futsal Senise che sabato scorso ha battuto il Maschito in trasferta. Ovviamente è tempo di voltare pagina e di pensare alla prima casalinga, al PalaMonteCotugno, al cospetto del Mirto, sfida che il tecnico Nicola Masiello presenta così:

"E' stata una settimana positiva, vista la vittoria nel derby con il Maschito che ha dato entusiasmo al gruppo: i ragazzi hanno tante motivazioni e stimoli e nello spogliatoio regna una sana competizione in chiave di presenza e minutaggio. Quella da poco terminata è stata la prima settimana in cui ci siamo allenati nella nostra nuova casa, il PalaMonteCotugno: siamo felicissimi di tornarci, soprattutto perché giochiamo a Senise, di contro non conosciamo bene il campo perché ci siamo allenati solo due volte. Cambiare dimensioni non è mai facile, ma con il sostegno del nostro pubblico colmeremo ogni gap".

-Verso la sfida con il Mirto.
"Quella di sabato è una partita subito importante in chiave salvezza, anche perché poi dovremo affrontare due trasferte consecutive: senza cercare scuse ma per dovere di cronaca va ammesso che è strano e forse anche non correttissimo, perché giocare subito tre match su quattro lontani da casa nelle prime giornate è penalizzante. Ora, però, concentriamoci sul Mirto. Mi aspetto un match dalle tante insidie. Dobbiamo mettere da parte il bel successo di Maschito, consapevoli che vale 3 punti ma niente di più e cercando di essere bravi ad interpretare la gare vivendo le emozioni del nostro palazzetto".

-Quali le insidie?:
"Non conosco bene l'avversario sinceramente, perché ha cambiato diversi giocatori. Comunque è una formazione storicamente insidiosa, che rispettiamo, ed è sempre difficile da affrontare. Sarà importante l'approccio alla gara per coinvolgere il pubblico che rappresenta l'arma in più".

UFFICIO STAMPA FUTSAL SENISE – ALESSIO PETRALLA