breaking news

11/06/2021 15:00

Sicilia, semifinali girone A: Monreale e Real Termini le favorite, San Vito e Alqamah per stupire

Al PalaCanino di Altofonte, alle ore 16 ed alle ore 19, andranno in scena le due semifinali play-off relative al girone A.

A contendersi il posto in finale ci sono il San Vito Lo Capo ed il Real Termini, nel primo match, Monreale e Alqamah nel secondo. Sulla carta godono del favore del pronostico proprio il Monreale (secondo nella regular-season) insieme al Real Termini (che ha invece chiuso al primo posto) che potrebbero essere le due compagini a guadagnarsi l’accesso in finale, ma è anche vero che entrambe devono fare molta attenzione alla voglia di stupire tanto del San Vito Lo Capo (che ha sempre battuto il Real Termini nei due incontri disputati tra campionato e play-off), quanto dell’Alqamah.

Abbia raccolto il pensiero di quattro componenti delle squadre che si giocheranno domani l’accesso alla finalissima.

SAN VITO LO CAPO – l’allenatore e socio fondatore Riccardo Daidone

“Per noi è una partita storica. Siamo una squadra nuova, in quanto ripescati lo scorso anno in Serie C1 ed arrivare a giocarsi una semifinale è davvero un grande cosa. Purtroppo, ci arriviamo stanchi e numericamente contati, tra infortuni ed impegni di lavoro. Però, come abbiamo sempre fatto, ce la giocheremo fino alla fine. Il Real Termini? Contro di loro abbiamo avuto due precedenti favorevoli fino a qui, vincendo 6-1 in trasferta e poi 4-3 nel quadrangolare dei play-off, in una gara che fino a tre minuti dalla fine perdevamo 3-1”.  


REAL TERMINI - il presidente Matteo Gelardi.

“Ci apprestiamo ad affrontare per la terza volta in stagione il San Vito Lo Capo, con l’obiettivo di vincere e poter accedere così alla finale. Posso dire che siamo contenti del lavoro svolto e dei risultati conseguiti fino a qui. Troveremo di fronte un avversario tosto ed organizzato che ci ha sempre dato filo da torcere. I ragazzi sono molto carichi e, ripeto, a questo punto abbiamo tutti la voglia di arrivare in finale e giocarci la promozione in B. I valori tecnici sono alti, ciò che può fare la differenza in questo tipo di partite è la concentrazione unita alle motivazioni e alla voglia di vincere”. 

 

MONREALE – l’allenatore Toti La Bianca, ai microfoni di monrealenews.it

“Siamo in semifinale, abbiamo raggiunto un altro obiettivo, un altro passo importante è stato fatto. Affronteremo l’Alqamah, sfida molto molto complicata e non inganni il 7-0 ottenuto nel quadrangolare, ricordandoci che fino al diciottesimo eravamo sullo 0-0. Una squadra compatta, giovane, tutti attaccatissimi a questa società ed al presidente Messina. Hanno fatto un capolavoro a qualificarsi. Ce la andremo a giocare e sicuramente nel campo al chiuso potrebbe essere un problema in più, al contrario dell’Alqamah che si allena e gioca sul parquet”.



ALQAMAH (foto principale ndr) – il presidente Marco Messina.

“Inizia, potremmo dire, la quarta fase. Inizio campionato, ripresa, mini-girone play-off e ora le semifinali; si spera anche la finalissima. È stato un campionato stranissimo e sicuramente starebbe stato un altro torneo qualora si fosse giocato con il girone di andata e di ritorno. Ad ogni modo, per noi, trovarci in semifinale è un traguardo storico. Nessuna squadra alcamese ci era mai arrivata e siamo orgogliosi di rappresentare Alcamo per la Sicilia. Il Monreale? C’è poco da dire. Grande squadra, costruita per salire di categoria, con un allenatore come Toti La Bianca di altissimo livello. Già con l’organico che ha attualmente farebbe bene in B. Dal canto nostro ci giocheremo, in tranquillità, la nostra partita provando a fare il massimo per approdare in finale”.  


Galleria