Sporting Sala Consilina, vale doppio. Oliva: "Andiamo a Cosenza a riprenderci i punti persi sabato"

Sporting Sala Consilina in direzione Calabria per affrontare la terza partita in sette giorni. E in proiezione futura l'impegno rischia di farsi ancora più gravoso: ne parliamo con mister Fabio Oliva, partendo dal 6-1 di martedì sera ad Acerra, dove i salesi hanno vinto, è vero, ma con un calendario così intenso (il 19 a San Rufo arriva la Feldi Eboli per il terzo turno di Coppa della Divisione) le difficoltà quanto aumentano comparate con gli obiettivi puntati dalla società?


“In questi casi, diventa di fondamentale importanza la gestione del lavoro settimanale, anche perché abbiamo una rosa giusta, completa si ma senza nessuna tribuna: questo non dobbiamo farlo diventare un problema perché sin dall’inizio insieme alla società così abbiamo deciso di programmare. Sappiamo perfettamente che gare come queste in Coppa della Divisione possono togliere energie o nascondere insidie, quindi dobbiamo fare molta attenzione”.


- Il pareggio col Giovinazzo è stato il frutto di un evidente e inatteso calo di tensione. Giustificabile dopo la grande prestazione offerta?


“Il pareggio con il Giovinazzo nasce da una cattiva gestione dell’ultimo minuto e mezzo, per il resto i ragazzi hanno lavorato bene. Sicuramente non è giustificabile tutta quella frenesia mostrata negli ultimi istanti e dobbiamo capire in fretta che certi errori non ce li possiamo permettere se vogliamo pensare a qualcosa di importante. Resta il fatto però che su questo gruppo sia io che la società abbiamo una grande fiducia”.


- Stasera il Cosenza, tappa di grande importanza. Giocare a Casali del Manco può costituire un vantaggio? Che partita ti attendi e come dovrà essere interpretata?


“Stasera abbiamo un’altra gara complicata contro un’ottima squadra tra l’altro in fiducia per le due gare vinte, gia questo basta per non avere nessun vantaggio. Mi aspetto una gara difficile, abbiamo studiato gli avversari e ci siamo preparati al meglio ed anche noi andremo a Cosenza con tanta fiducia e rabbia, soprattutto perché siamo consci di aver lasciato due punti per strada che in qualche modo devono essere recuperati”.