breaking news

15/05/2021 21:11

Stagione da applausi per il Videoton: i cremaschi ci provano ma devono arrendersi all'Elledì Fossano

Si ferma al secondo turno playoff l'avventura del Videoton nella post-season: un viaggio lunghissimo ed entusiasmante, in cui le soddisfazioni e le emozioni regalate superano di gran lunga il rammarico per questo ultimo match.

La gara si decide tutta nella prima frazione e, in particolare, nei primi dieci minuti: il Videoton colpisce un palo e manca cinque nitide occasioni da rete. L'Elledì Fossano è una grande squadra e non perdona gli errori dei cremaschi: i piemontesi gonfiano la rete per quattro volte tra il 10' e l'intervallo, mettendo un'ipoteca sulla qualificazione.

Nella ripresa le squadre mettono a referto altre quattro reti a testa, ma la sostanza non cambia: 8-4 il punteggio finale, Elledì al turno successivo, Videoton ko.

I cremaschi escono a testa alta da questi playoff: le assenze di De Freitas in campo e di mister De Ieso in panchina hanno sicuramente inciso in questo match, ma il futuro rossoblù è tutto da scrivere.
Giovanissimi come Poggi (due gol, un assist e una prova strepitosa), Usberghi (gol e tanto altro), Maietti, Mastrangelo, Martinelli, Caobianco, il gruppo capitanato da giovani esperti come capitan Porceddu e Lopez, insieme ai veterani Pagano e Ghezzi, avranno presto altre occasioni per esultare.
Magari già tra pochi mesi. 

LA CRONACA Il Videoton approccia al match da grande squadra, nonostante l'assenza di Di Freitas in campo e di De Ieso in panchina: avvio semplicemente perfetto del Videoton, se non fosse per le occasioni da rete mancate: la squadra è organizzata e si percepisce tensione nell'aria della difesa piemontese quando i rossoblù scelgono il portiere di movimento fin dal calcio d'inizio.

L'ottima fase difensiva dei cremaschi permette di non rischiare nulla e in avanti arrivano ben cinque nitide palle-gol, ma ai rossoblù manca solo il cinismo: Pagano, Poggi, Maietti e Usberghi non riescono a gonfiare la rete nei primi dieci minuti del match.

Si tratta di grandi occasioni da rete: dopo un grande recupero Pagano manca il gol a tu-per-tu col portiere; ancora Pagano, ancora dopo un recupero da applausi con l'Elledì sbilanciato, viene fermato nell'uno-contro-uno col portiere Poggi riesce a saltare l'estremo difensore locale, ma trova il palo da posizione leggermente defilata; ancora. Stessa sorte tocca a Maietti e Usberghi, che, uno dopo l'altro, entrambi con la maglia del portiere di movimento, entrambi dal centro-destra, non riescono a gonfiare la rete.

I gialloblù di casa difendono e provano giocate individuali con i talenti a disposizione: in mezzo alle chances costruite dai cremaschi si registra il solo palo colpito da Zanella, a cui aveva prontamente risposto il legno colpito da Poggi prima descritto.

La partita si decide in questi primi dieci minuti, perché poi l'Elledì Fossano fa valere le proprie qualità da categoria superiore e prende il largo.

Al 10' il piazzato di Rengifo sorprende la difesa cremasca, mentre il raddoppio è frutto di un'esitazione cremasca in fase di impostazione: la pressione dell'Elledì porta al 2-0 di Charraoui al 15'. Sotto di due reti i cremaschi provano a riorganizzarsi, ma Ghezzi, già ammonito, è costretto a spendere un fallo su Charroui per fermare una potenziale occasione da rete.
Si tratta del secondo cartellino giallo per Ghezzi, con il rosso che offre all'Elledì la possibilità del powerplay.

Opportunità che i piemontesi non sprecano: il Fossano affonda il colpo e cala il tris di Zanella al 17'.
Il Videoton prova a riaprirla prima dell'intervallo, cercando il gol della speranza, ma un tiro dalla distanza dei gialloblù, in realtà destinato a spegnersi sul fondo, rimbalza addosso a Maietti, che insacca nella propria porta lo sfortunato 4-0 al 19'.

Servirebbe una vera impresa nel secondo tempo e il Videoton sceglie di provarci per davvero, giocandosi il tutto per tutto e iniziando la ripresa con un grande piglio: Porceddu dopo un minuto e mezzo trova il varco vincente tra le gambe del portiere locale per il 4-1 che riaccende le speranze cremasche. I rossoblù provano a credere al miracolo, ma si vede davvero che non è questa la giornata: Maietti salta due uomini a centrocampo e calcia verso la porta con una pregevole conclusione a giro, destinata al gol, ma vanificata dall'incrocio dei pali.

Il Fossano resta nel frattempo concentrato e attento, consapevole che un gol farebbe la differenza: un intercetto a metà campo su Poggi con il portiere di movimento cremasco costa il 5-1 a porta sguarnita firmato da Charraoui al 9'.
L'orgoglioso e organizzato Videoton reagisce subito, direttamente dall'azione di calcio d'inizio: anche qui si capisce che non è giornata, perché le tre conclusioni in un'azione (Maietti, Usberghi e rimpallo) vengono tutte respinte e sventate dal portiere da distanza ravvicinata.
I rossoblù insistono rabbiosamente: Maietti resiste al fallo e scarica al centro per Poggi, che gonfia la rete per il 5-2.

Ci sarebbero ancora dieci minuti da giocare e tre gol non sarebbero impossibili da recuperare, magari approfittando di qualche minuto di fuoco: il Vidi ci prova ancora.
Su un blitz da applausi dello scatenato Poggi (MVP dei cremaschi), il suo traversone sul secondo palo non trova la spaccata di Pagano per questione di centimetri.

Le speranze del Videoton sono ora aggrappate a episodi favorevoli da inanellare, mentre il Fossano ha la solidità del punteggio e del cronometro dalla sua parte: dal possibile -2 invece arrivare il +4 piemontese, ancora frutto di un recupero in posizione avanzata, che porta al gol Zanella.

Anche sul 6-2, anche con meno tempo a disposizione sul cronometro, un Vidi in direzione ostinata e contraria ci prova nuovamente, scontrandosi però con un altro dei dubbi episodi arbitrali del match, con il direttore di gara che allunga le braccia, concedendo il vantaggio ai rossoblù, su un fallo in area di rigore su Maietti.

Nessun penalty e pronta risposta sul ribaltamento di fronte, con i padroni di casa bravi nell'affondare il colpo sul 7-2 di Oeanea. Nel finale gol in sequenza: Poggi porta a spasso tutti in mezzo al campo e segna il 7-3, l'Elledì allunga nuovamente sull'8-3 con Richichi, mentre Usberghi mette la firma sull'8-4 finale, ribadendo a tutti che il Videoton c'è e ci sarà ancora.

Ultimi venti secondi di applausi a scena aperta: i tifosi locali applaudono il Fossano, chiamato ad altre due doppie sfide prima di raggiungere l'agognata Serie A2, ma il boato più importante è quello dei dirigenti e dello staff cremasco.

La corsa dei cremaschi si ferma al secondo turno playoff, ma il Videoton ha ancora tanta voglia di stupire.

 

Ufficio Stampa Videoton Crema