breaking news
  • 05/12/2021 20:22 Serie A, termina in parità il posticipo di Salsomaggiore: Came Dosson-Feldi Eboli 4-4

16/10/2021 19:39

Tonidandel la risolve a fil di sirena: l'Italservice piega di misura un'ottima Meta al PalaFiera

 Che emozioni alla prima al PalaFiera di questa stagione! Partita tirata, combattuta, tostissima. E lo si sapeva alla vigilia. Quello che nessuno poteva prevedere era un finale thrilling così, con il capitano che scatena tutti i cavalli del suo motore e dopo un lavoro delizioso di Borruto in rifinitura, scarica tutta la sua potenza sul destro vincente. Un destro da 3 punti d’oro.

Che giungono al termine di una settimana a mille all’oro: il debutto vincente a Salsomaggiore Terme con il Napoli, il successo in rimonta di Matera, la notizia del possibile ricorso della CMB, pochi allenamenti in mezzo e via subito in campo per il remake della finale scudetto del giugno scorso, contro la Meta Catania oggi guidata da un grande ex di turno come Ramiro Diaz.

Per 39 minuti e 52 secondi regna l’equilibrio. I siciliani scappano al 13′ con Galan, Pesaro impattano prima dell’intervallo con Cuzzolino su rigore, conquistato da uno scatenato Borruto. Nella ripresa prova a scappare l’Italservice, con Borruto che realizza il 2 a 1 dopo un paio di minuti, ma stavolta è la Meta a pareggiare, con Rossetti a 10′ dal termine.

Pesaro torna a premere a caccia del vantaggio, ma non sfonda. Fino a quei “famosi” 8 secondi dalla fine. Quando un Capitano con la “C” maiuscola qual è Felipe Tonidandel, decide che è il momento di sfondare in avanti e realizzare un gol pesantissimo. Un gol da 3 punti. Un gol con una dedica speciale: quella al futuro nascituro, o nascitura, chissà, notizia palesata sistemando la palla sotto la maglia, così come aveva fatto anche a Matera. Vuoi vedere che, maschio o femmina che sia, in arrivo c’è un goleador?

Da evidenziare che prima del calcio d’inizio sono state consegnate delle importanti targhe: quella a Colini per le 1000 panchine in Serie A e quelle ai tre argentini-biancorossi Cuzzolino, Taborda e Borruto per lo splendido cammino esibito ai mondiali di futsal poche settimane fa (Argentina vicecampione del mondo, dopo il titolo iridato conquistato nel 2016), ma anche quelle a Cuzzolino, Borruto e Miarelli da parte di Andrea Farabini in rappresentanza della Divisione Calcio a 5 per il titolo di MVP nei rispettivi ruoli nella scorsa stagione.

E’ stata una bella giornata di festa insomma. Una giornata di quelle che fanno innamorare i tifosi biancorossi. Una giornata di quelle che, al PalaFiera, mancavano a tutti quanti hanno l’Italservice Pesaro nel cuore.


ITALSERVICE PESARO-META CATANIA BRICOCITY 3-2 (1-1)FINALE

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Vesprini, Del Grosso, Ferraresi, Tonidandel, Fortini, Salas, Honorio, Borruto, Canal, Taborda, Cuzzolino, De Oliveira, De Luca. All. Colini
META CATANIA BRICOCITY: Manservigi, Tornatore, Dovara, Messina, Rossetti, Silvestri, Tusar, Campoy, Vaporaki, Matamoros, Marletta, Galan, Musumeci, Taliercio. All.Diaz
ARBITRI: Michele Ronca (Rovigo), Pasquale Marcello Falcone (Foggia), crono: Lorenzo Cursi (Jesi)
MARCATORI: pt 12'59" Galan (M), 18'00" Cuzzolino (IP), st 2'20" Borruto (IP), 9'45" Rossetti (M), 19'52" Tonidandel (IP)
NOTE: ammoniti Salas (IP), Tornatore (M)