breaking news

03/02/2021 11:02

Un fuoriclasse all’ombra del Vesuvio: Foglia approda al Napoli. “Qui per vincere A2 e Coppa Italia”

Il Napoli mette a segno un altro colpo di mercato e si assicura le prestazioni di un fuoriclasse del calcio a 5. Sotto l'ombra del Vesuvio sbarca Adriano Foglia, giocatore dalla classe immensa. Laterale offensivo, nato a San Paolo il 25 aprile 1981, comincia la sua carriera nel Palmeiras, prima nelle giovanili e poi in prima squadra. Ha vinto 1 campionato brasiliano, 2 scudetti in Italia, 2 coppe Italia di A, 2 Supercoppa, 1 campionato di B, 1 coppa di B, 1 coppa Uefa, 1 coppa Libertadores, 1 coppa Intercontinentale.

Campione d'Europa, pallone d'oro del Futsal, miglior giocatore della Coppa Uefa, tre volte capocannoniere in serie A, per raccontare le sue magie non basterebbe un libro. Funambolo, mancino, da sempre protagonista su tutti i parquet dove rotola un pallone a rimbalzo controllato. Il Maradona del calcio a 5 indosserà la maglia numero 81, è solo il prefisso giusto per iniziare una nuova storia. In conferenza stampa la presentazione con il d.s. Nicola Ferri che lo dipinge così: "Innanzitutto do il benvenuto ad Adriano da parte di tutta la società - dice.- Non ha bisogno di presentazioni, chi ama questa disciplina sa quello che ha fatto ed è un onore averlo con noi. Già da qualche anno c'erano stati contatti, poi le circostanze hanno voluto che solo ora ci incontrassimo. Appena avuta la possibilità di affondare il colpo non ci abbiamo pensato due volte e deciso di portarlo in azzurro per rinforzare il roster. Sarà un mese fondamentale, l'apporto di Adriano sarà importante e starà al mister metterlo in condizioni tali da dare una mano".

E poi tocca a lui, Adriano Foglia, raccontare tutte le sue emozioni: Sono molto contento - dichiara subito l'italo-brasiliano, - è stata una trattativa lampo. Il Napoli è una compagine di primo livello e voglio fare bene tornando ad essere quello di qualche anno fa. Necessito di questi stimoli, di gente che aiuta e qui c'è tutto questo. Voglio ripagare la fiducia di società, staff e giocatori. Ho ancora una voglia immensa di allenarmi e di giocare, una passione per questo sport che va al di là dei soldi e di tutto. Provengo da un'esperienza in una categoria inferiore, non sono stato molto felice, e ho rifiutato offerte estere soprattutto dall'Indonesia dato che sono qui per vincere, mi manca il campionato di A2. Mese di fuoco? Bisognerà dare il 110% e coach Basile vorrà l'aiuto di tutti, sarà dura. I tifosi? Il mio telefono già squilla continuamente, per fortuna ho lasciato un buon ricordo in Campania e tanti amici. Ora sono qui e voglio far divertire i nostri sostenitori".

Il Napoli in settimana ha ufficializzato, con una comunicazione social del presidente Perugino, il rinnovo biennale di Luis Turmena e la conferma per l'anno prossimo del tecnico Piero Basile. Tornerà in campo mercoledì 10 febbraio alle 18, al Centro Sportivo Cercola contro il Bovalino per la gara rinviata sabato dopo la doppia soddisfazione delle convocazioni di Arillo con la nazionale italiana e di Hozjan con la Slovenia. Ma sarà un febbraio di fuoco perché la Divisione calcio a 5 ha fissato tutti i recuperi. Dopo l'impego da calendario con il Messina il 13 febbraio, si torna a Cercola martedì 16 per la gara con il Regalbuto. Poi due volte il Gear Siaz Piazza Armerina: il 20 febbraio in casa la gara di campionato e il 23 il recupero in Sicilia, per chiudere il 27 con l'Orsa Viggiano.

LA VIDEO PRESENTAZIONE 

LA CONFERENZA STAMPA


Ufficio Stampa FF Napoli