SERIE A - 21/06/2018

Addio pienone, in #SerieA si fa la conta delle rinunce: i numeri non tornano più

Con l'uscita di scena della Luparense e le posizioni sempre in bilico di Cisternino e IC Futsal, il rischio che alla prossima edizione del massimo campionato italiano si iscrivano solo tredici formazioni è altissimo. Nessuna richiesta di ripescaggio all'orizzonte. Le ultime novità

In principio le aventi diritto ne erano sedici e tutto lasciava presagire che il massimo campionato italiano sarebbe stato, finalmente, al gran completo. La grande visibilità conquistata grazie a FOXSports e SportItalia e la presenza sempre più massiccia nei principali palazzetti d’Italia, oltre alla ghiotta opportunità offerta dalla nuova formula della Uefa Champion’s League, mai avrebbero potuto lasciar trasparire quanto, in realtà, stava accadendo sotto traccia. Tra botti di futsalmercato mancati e prime fosche avvisaglie, qualcosa è irrimediabilmente cambiato e a distanza di pochissimi giorni la situazione appare tutt’altro che rosea.

PESCARA. La prima a rinunciare è stata la formazione vicecampione d’Italia lo scorso anno. La decisione, arrivata a stagione ancora in corso, tuttavia non ha comportato grossi scossoni considerando che di fatto il club abruzzese sarebbe semplicemente retrocesso in ultima posizione, senza intaccare dunque il numero delle successive aventi diritto.

IC FUTSAL. E’ stato poi il turno del sodalizio emiliano (LEGGI QUI). Solo pochi giorni fa approfondivamo la questione, data come sempre in Anteprima nazionale, accennando all’intenzione dell’ex patron Gubellini di riprendere le redini del team in mano ma solo a determinate condizioni e in previsione di un ritorno immediato in Serie B. Aggiornamenti ulteriori non ve ne sono: restano, invece, le solite nubi minacciose sul cielo di Imola.

LUPARENSE. Le cessioni di Taborda e Honorio all’Italservice erano passate forse inosservate. Anche la lenta ma cospicua diaspora non avrebbe mai lasciato immaginare quanto, di lì a poche ore, sarebbe capitato: il club più titolato d’Italia non prenderà parte al prossimo campionato (LEGGI QUI). Il classico fulmine a ciel sereno, una notizia tanto inattesa quanto difficilissima da digerire. Quella dei rossoblu è la prima (e al momento l’unica) rinuncia ufficiale. La prossima Serie A, se le cose resteranno cosi‘, ripartirà da quindici unità.

CISTERNINO. Ma quel numero potrebbe, in realtà, diminuire ancora, vuoi per la questione IC Futsal, vuoi anche per i segnali che arrivano dalla Puglia. A Cisternino la certezza di ricalcare nuovamente i parquet più prestigiosi del Belpaese ancora non c’è (LEGGI QUI). I problemi registrati già lo scorso dicembre non sarebbero stati ancora risolti e persino l’azionariato popolare non avrebbe dato gli esiti sperati. E’ una questione delicata, e di ore: se i giallorossi, esattamente come i biancoverdi, non troveranno soluzioni valide, nessuna delle due prenderà parte alla prossima Serie A.

TREDICI QUOTA MINIMA. NESSUN RIPESCAGGIO? I conti sono presto fatti: le sedici aventi diritto senza Luparense ed eventualmente Cisternino e IC Futsal portano a tredici le formazioni pronte a darsi battaglia per il titolo 2018/19. Dalla categoria inferiore nessuna compagine, al momento, starebbe valutando l’ipotesi di richiedere formalmente la richiesta di ripescaggio. A futsalmercato in corso (e in più parti già a buon punto, per non dire concluso) è difficile pensare che qualcuna si possa rifare sotto, considerando che ciò comporterebbe una riprogrammazione pressoché totale di budget, roster, strutture, staff, e via discorrendo. Praticamente nessuna, oggi, sarebbe disponibile al grande salto.

A meno di clamorosi nuovi sviluppi, dunque, e aspettando segnali positivi da Cisternino e Imola, l’impressione generale è che il rischio di disputare una Serie A a 13, o magari a 14, sia decisamente alto. I motivi dietro l’ennesimo tribolato giugno del futsal italiano vanno ricercati in più aspetti, operazione che tenteremo di fare in un secondo e più opportuno momento.


  SERIE B - 16/03/2019
Impresa a Ravarino: ora all'OR basta un pareggio con il Città di Massa per l'A2

Granata stoici sul campo della Pro Patria: padroni di casa prima ripresi sul 2-2, poi superati a settantadue secondi dal gong in inferiorità numerica grazie alla zampata di Aieta. E' il diciassettesimo successo in diciotto gare, sogno promozione ad un passo

[...]
  SERIE C1 - 19/03/2019
Tabù Balca sfatato, una vittoria di testa e carattere per l'Aposa

La doppietta di Giacomo Toschi e lo squillo di Mattia Baraccani permettono alla formazione di Castellani e Luciani di imporsi 3-2. E' il primo successo contro i bolognesi dopo due sconfitte di fila

[...]
area rosa
  SERIE A2 - 14/03/2019
Decima, finale in salita. Gualtieri: "Molto dipende da noi"

Il tecnico torna sul successo con il Centro Storico Montesilvano: "E' stata una vittoria importante non solo per i punti ma perché accompagnata da un'ottima prestazione. Abbiamo ritrovato solidità e voglia di lottare"

  SERIE B - 16/03/2019
La Chaminade non sbaglia nulla e ridimensiona il Faventia: severo 7-3 a Forlì

Pesante battuta d'arresto della squadra di Placuzzi, battuta da una diretta antagonista ai playoff. I molisani arrivano fino al 5-1, subiscono la rimonta dei romagnoli ma nell'ultimo minuto affondano con Vaino i colpi decisivi

[...]
  VARIE - 17/03/2019
Cavezzo apre al futsal. La felicità di Bavutti: "Un grande evento promozionale"

Mercoledì 20 l'impianto modenese ospiterà Italservice-Came Dosson, il giorno dopo l'intera serie dei quarti della Final Eight di Serie A femminile. Il presidente del locale sodalizio in fermento. "Sfrutteremo questa occasione per promuovere la disciplina sul territorio"

[...]
altre notizie
   SERIE B - 16/03/2019
   SERIE B - 16/02/2019
   SERIE C1 - 06/02/2019
   SERIE C1 - 04/01/2019
   SERIE B - 16/12/2018
   SERIE C1 - 03/12/2018
   SERIE C1 - 28/11/2018
   SERIE C1 - 11/11/2018
   SERIE C1 - 09/11/2018
   SERIE C1 - 28/10/2018
   SERIE C1 - 20/10/2018
   SERIE C1 - 19/10/2018
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni