SERIE B - 09/11/2019

Domus di riposo, Battaia: "Recuperiamo le energie, poi penseremo all'Ossi"

Settimana di break per i milanesi, che al ritorno in campo voleranno in Sardegna: "Abbiamo fatto una settimana di scarico, sia dal punto di vista fisico che mentale, improntando gli allenamenti sul divertimento. Ora studieremo i prossimi avversari nel dettaglio"

Settimana di riposo per la Domus, che osserva il primo dei due turni di stop obbligatorio dettato dal girone a 11 squadre (l’altro sarà tra a febbraio inoltrato). Abbiamo fatto il punto sulla settimana con mister Alessio Battaia

- Mister, questa settimana la Domus osserva il turno di riposo. Come sono andati gli allenamenti?

”Abbiamo fatto una settimana di scarico, sia dal punto di vista fisico e mentale. Abbiamo improntato gli allenamenti sul divertimento e volto già a recuperare un po’ di energie visto lo sforzo profuso fino ad ora”.

- Nel week end andrà a vedere qualche partita o lo passerà a studiare l’Ossi?

”No, no. Preferisco usare la pausa anche io per rilassarmi e lasciare un po’ di respiro anche ai miei collaboratori, visto che li martello in continuazione”.

- Che partita si aspetta in Sardegna?

”Abbiamo già iniziato a studiarla. Conosciamo il campo dagli anni precedenti, ma in settimana entreremo nel dettaglio. Sarà molto complicata perché giocheremo contro due avversari: l’Ossi e il viaggio, che sarà tosta. Siamo coscienti che sarà difficilissima. Per questo dobbiamo arrivare preparati sia mentalmente sia fisicamente”.

Un marchio di fabbrica di questa Domus è la pressione in fase di non possesso...

”Tendenzialmente cerchiamo di mettere pressione all’avversario anche perché abbiamo dodici giocatori di livello buono per la categoria, interscambiabili tra di loro. Se sei pressato fai più fatica a pressare. Oggi il ritmo è stato abbastanza alto anche da parte degli avversari, squadra giovane, e dai quali mi aspettavo una gara così. Abbiamo rubato tanti palloni e questa è una delle nostre caratteristiche principali, fa parte della nostra mentalità e con questa affronteremo tutte le partite”.

I tanti gol realizzati arrivano quindi di conseguenza.

”E’ una conseguenza della solidità difensiva. Se non prendi gol e riesci a recuperare palla, si possono sfruttare i contropiede e le palle inattive. Non siamo una squadra da possesso palla o con attitudini offensive, ma la solidità difensiva ci consente di recuperare tanto e di creare occasioni. Quando si riesce a partire con un vantaggio, gli avversari rischiano le giocate e poi sul finale si può allungare”.


altre notizie
06/12/2019
Una Domus a pieni giri, Dragone: "Non me l'aspettavo, [...]
05/12/2019
Di Maggio, è solo un arrivederci: giocherà il resto della [...]
01/12/2019
Domus, Previtera è sempre la provvidenza: una zampata [...]
28/11/2019
Domus Bresso, la capolista sogna. Sasso: "Grande grinta, [...]
24/11/2019
La Domus domina il derby: 5-2 al Real Cornaredo, sorpasso e [...]
21/11/2019
Domus al super-derby col Cornaredo, Surace: "Gara dura e di [...]
18/11/2019
La Domus si gode i tre punti: Previtera decisivo in [...]
>> LEGGI TUTTE