breaking news

21/01/2021 23:08

#futsalmercato, ora Criscuolo può stare sereno: per il Palmanova arrivano (quattro) rinforzi

Quando il gioco si fa duro i duri scendono in campo. E se scendono in campo lo fanno per combattere. In palio c’è un traguardo fondamentale per il Palmanova e la salvezza è l’unico scopo che anima Beppe Criscuolo e i suoi paladini, pienamente consapevoli che le prossime giornate saranno determinanti per il destino udinese. Le due trasferte consecutive di Vazzola e Sedico pesano maledettamente, sono una vera e propria spada di Damocle che libra sulla testa di una squadra obbligata a fare risultato. Ma che si presenterà sabato, intanto, a Vazzola con delle significative novità.


QUATTRO INNESTI PER CRISCUOLO - Michele Modonutti, di concerto con mister Criscuolo e il patron Labollita, è come se fosse andato al supermarket, uscendo con un carrello carico di acquisti. Ben quattro, di ben tre provenienti dal calcio a undici. Sono Luigi Di Biase, laterale classe 1992; Andrea Osso Armellino, ultimo classe 1993; e Alessandro Osso Armellino, pivot classe 1987, provenienti tutti dal Tricesimo Calcio militante nel campionato di Eccellenza friulano. Alessandro Osso Armellino, tra l’altro, può anche vantare una presenza in Coppa UEFA con l’Udinese ai tempi della sua esperienza bianconera. A loro si aggiunge lo sloveno Juri Kikelj, ventitreenne pivot che era in forza al Tarcento Futsal, costretto a interrompere l’attività militando nel campionato di C1, ma con un recente passato nell’Oplast Kobarid, nella massima divisione della Slovenia.


CRISCUOLO SODDISFATTO - Può ritenersi soddisfatto mister Beppe Criscuolo: la rosa è stata rinforzata e le rotazioni allungate. 


“Sì, sono contento dei nuovi arrivati - ha commentato. - ci daranno una grossa mano in questo imminente ‘tour de force’ in cui si deciderà molto dei destini del Palmanova. Ci tengo a ringraziare sia Antonio Sorrentino presidente del Trigesimo, che Gianluigi Faleschini del Futsal Tarcento, per la grande disponibilità mostrata consentendo il perfezionamento di questi trasferimenti”.