Domus-Orange, la sfida si rinnova. Ferrari: ''Vogliamo onorare il campionato, non siamo demotivati''

Si riparte dopo aver festeggiato promozione e Pasqua, ma con l'intenzione di non fare concessioni nell'ultimo scorcio di campionato. Quindi, domani contro l’Orange grande rivale della stagione, ci sarà da attendersi una Domus più che mai decisa a giocarsela come se ancora non fosse stato deciso nulla. Confermi Stefano Ferrari?


“Sicuramente si, Vogliamo onorare il campionato fino alla fine e giocare per vincere come sempre. Abbiamo certamente meno agitazione e stress sulle spalle e nella testa, ma non per questo scenderemo in campo demotivati e impreparati. Sono sicuro che anche quella di domani sarà una partita combattuta e di alto livello... Com' è giusto che sia tra le prime  squadre del girone”.


- L’eco della promozione è ancora forte: ripercorrendo il film della stagione quali sono stati secondo te i momenti decisivi, quelli che hanno maggiormente inciso sulla storia del campionato che vi ha visto trionfare?


“Credo che i momenti decisivi della stagione siano strettamente legati ai momenti più difficili che abbiamo attraversato. Dopo la sconfitta ad Asti all’andata non ci siamo demoralizzati, non abbiamo smesso di credere nel nostro potenziale e siamo riusciti a tornare a vincere la settimana successiva. Lo stesso è accaduto in occasione delle due sconfitte casalinghe con Avis Isola e MGM. Credo che la chiave del successo sia passata da lì, rialzarsi dopo le cadute senza perdere fiducia nei compagni e nel mister”.


Mister Santini avrà una sola defezione per la sfida agli astigiani: quella di Previtera, infortunatosi ad un piede.