Bitonto, Chiereghin: ''Le difficoltà iniziali sono state tante, ma la squadra ha fatto il massimo''

Il Bitonto ha chiuso al sesto posto la sua stagione nel girone G di Serie B.  Un'annata iniziata con diverse difficoltà ma che poi si è stabilizzata nel finale, come conferma il tecnico dei pugliesi Roberto Chiereghin.

“E’ stata una stagione incredibile: sembrava di stare sulle montagne russe visti gli alti e bassi che abbiamo avuto. Le difficoltà iniziali sono state tante dall’utilizzo della struttura che ci è stata concessa una settimana prima tanto da effettuare il pre-campionato all’aperto su un campo in erba sintetica che ha fatto si che Dudu s’infortunasse e proprio Dudu non lo abbiamo avuto per circa un mese. Poi la situazione legata al Covid e agli addii. In alcune partite ho avuto a disposizione quattro, cinque over. Poi, a dicembre c’è stato l’arrivo di Quinellato che aveva qualche problema muscolare e che non ho potuto utilizzare subito al massimo".

Nella parte centrale e finale del girone di ritorno le cose sono andate molto meglio.

"Con il recupero di ben sette calciatori la squadra ha iniziato a giocare, soffrendo e inanellando vittorie: così le soddisfazioni sono arrivate - prosegue Chiereghin -  Il buono stato d’animo ha influito sul sesto posto che rappresenta una bella soddisfazione considerando il non positivo girone d’andata. Si poteva fare meglio? La squadra ha fatto il massimo e per ciò che ha passato credo proprio di no. Sicuramente in qualche partita si poteva cogliere qualcosina in più ma va bene così. Sono soddisfatto e abbraccio fortemente tutti i miei atleti che non si sono mai tirati indietro”.


emme elle