Unicusano Futsal Ternana, l'analisi di Rossini: “La dedizione al lavoro è la forza del gruppo”

 E’ uno dei collaboratori dell’Unicusano Futsal Ternana da questa stagione, arrivato alla corte rossoverde in punta di piedi perché nel mondo del Futsal non aveva avuto alcun tipo di esperienza fino ad ora. Mattia Rossini, classe 1984, ci ha messo poco a dire di sì alla proposta esposta nella scorsa estate dal direttore sportivo Michele Carpinelli e dai due responsabili del settore giovanile Daniele Liberati e Marco Armeni. La dirigenza infatti, per far crescere la società in modo verticale, ha deciso di affiancare a Simone Gubbiotti un uomo in grado di possedere le chiavi della preparazione fisica e atletica. Non solo, Mattia ha la mansione per cui deve preparare i lavori differenziati per i giocatori che devono recuperare da un infortunio e allena anche una squadra del settore giovanile, i Piccoli Amici 2017-2018, insieme ad Ottavio Rossi.

Gli anni vissuti nel mondo del calcio a livello giovanile sia da allenatore che da massaggiatore sono la prova schiacciante che l’Unicusano Futsal Ternana non poteva affidarsi in mani migliori. La sua esperienza da istruttore è stata fatta con gli Esordienti del San Giovanni Bosco nel 2020-2021, in precedenza i quattro anni in Ternana Calcio, sempre a livello giovanile come massaggiatore, lo hanno fatto crescere e maturare. Ora Mattia è parte integrante della grande famiglia rossoverde portando con sé la professionalità e l’esperienza acquisita nel tempo.

Felice del ruolo Mattia.

“Come primo anno all’Unicusano Futsal Ternana direi che i giudizi non possono che essere positivi. Mi sto trovando bene, ho un buon rapporto con tutte le figure che ho di riferimento sia per quanto riguarda i Piccoli Amici che con la prima squadra. Conoscevo già tante persone che sono all’interno e quindi ho un rapporto di fiducia con molte di loro. Come allenatore è la prima esperienza nel Futsal e con una fascia di età così giovane, è un lavoro molto impegnativo da un punto di vista della gestione dell’allenamento e quindi dell’attenzione dei bambini. E’ bello perché il lavoro, programmato, volge a lavorare su vari aspetti del giovane atleta da un punto di vista comportamentale, cognitivo, tecnico e di relazione con gli altri compagni. E’ un lavoro complesso ma che allo stesso tempo ci dà molte soddisfazioni perché hanno dei margini di miglioramento incredibili. Essendo dei bambini l’obiettivo principale è il divertimento e questo è l’aspetto fondamentale, se poi riusciamo anche ad insegnare dei valori sicuramente è una cosa che ci fa piacere. Collaboro con Ottavio Rossi che mi dà una mano a gestire il gruppo, lo ringrazio per il lavoro che svolge quando non sono presente. In prima squadra invece il mio è un lavoro di collaborazione con il preparatore atletico Simone Gubbiotti di cui ho una stima immensa da tutti i punti di vista. E’ un gruppo meraviglioso, sono arrivato con la stagione che era già iniziata, i ragazzi e lo staff, che ringrazio, mi hanno accolto in modo fantastico. I giocatori sono veri professionisti in tutto, la loro forza è la dedizione al lavoro, al sacrificio, la voglia di ottenere il massimo e l’unione che hanno. Per me è un piacere cercare di fare il possibile per aiutare questo gruppo, da qui alla fine affronteremo ogni partita come una finale”. 


Unicusano Futsal Ternana - Ufficio stampa


Foto: Michele Pettorossi