I Grifoni fanno tutto nel primo tempo, la rimonta non riesce all'Audax: spellani in vetta HIGHLIGHTS

In un Palasport di Spello gremito in ogni ordine di posto è andato in scena lo scontro di vertice del girone D del campionato cadetto tra i Grifoni e l’Audax Sant’Angelo, con i padroni di casa forti del rientro di Alunni Santoni dalla squalifica e con gli ospiti privi del capitano-portiere Chiarizia a sua volta appiedato dal giudice sportivo. Sicuramente una partita che non ha deluso le attese, che ha entusiasmato gli spettatori presenti fino all’ultimo secondo del match: la vittoria permette alla formazione del presidente Becchetti di operare il controsorpasso sulla formazione marchigiana, adesso chiamata a inseguire nuovamente a una lunghezza.


LA CRONACA - In una sfida senza esclusione di colpi, è l’Audax che inizia ad attaccare la porta spellana, impegnando Stoppini fin dai primi minuti con Benigni. Dal lato opposto è Santoni che prova a reagire, mandando a lato un tiro dalla media distanza. È con il portiere di movimento che l’Audax si porta in vantaggio, su tiro del proprio portiere, ribattuto corto da Stoppini, si avventa proprio Benigni che insacca. Al 5’ ancora l’Audax è pericoloso, sempre con Benigni. Poco dopo Ercolanetti guadagna un calcio di punizione all’altezza dei dieci metri, con Hachimi che prende il pallone e direttamente da calcio piazzato batte il portiere avversario, 1-1. 


È poi sfortunato l’Audax, con Toppi che colpisce il palo esterno. I Grifoni nella seconda parte di primo tempo cambiano marcia e prendono il sopravvento, sfiorando il gol in molteplici occasioni, con Hachimi, Santoni e Angelucci. Il 2-1 arriva con Santoni, che servito da Hachimi, batte il portiere avversario con un destro velenoso. Il 3-1 lo firma Hachimi con un bolide dalla distanza che buca le mani dell’estremo difensore marchigiano e si insacca sotto la traversa. Il 4-1 lo mette a segno nuovamente Santoni, che dopo essersi liberato dell’avversario batte ancora il portiere ospite. Si va al riposo sul 4-1 per i padroni di casa: per lunghi tratti un primo tempo dominato dalla squadra di Stefano Picchietti.


Forse appagati per il netto vantaggio acquisito, i Grifoni brillano meno nel secondo tempo, lasciando per i primi minuti il pallino del gioco in mano agli ospiti, che si rendono pericolosi segnando il 4-2 sfruttando una palla vagante che non viene liberata dalla difesa spellana, con Pacenti che batte Stoppini. I Grifoni provano a riprendere in mano la partita, ma le occasioni sbagliate sono troppe, e questo consente all’Audax di restare in gara e di accorciare ulteriormente le distanze su un’azione rocambolesca, con Pacenti che vince due contrasti, serve Benigni che trafigge Stoppini sotto le gambe. Ma risulteranno vani i tentativi degli uomini di Petrolati, che ci provano con il portiere di movimento, sbattendo però su Stoppini e sul palo poi, che nega il pareggio. 


CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS