History Roma 3Z, Di Tata fa autocritica: "Voglio dare di più, non ho aiutato come avrei voluto"

Una sconfitta che brucia (e parecchio) in tutto l’ambiente gialloblu: il k.o. contro Velletri ha riportato prepotentemente alla luce diverse criticità che in casa History Roma 3Z sembravano ormai alle spalle. Ne è ben consapevole Davide Di Tata che al termine del match ha analizzato con estrema lucidità il 2-3 del To Live. 

“Più che per il risultato – ha sottolineato – c’è rammarico per la prestazione. Nei primi minuti ci siamo resi protagonisti di un’ottima gara, poi abbiamo calato l’intensità e loro sono usciti fuori bene. Il risultato è giusto”. 

E su dove deve lavorare, lui e tutta la squadra, la pensa così.

“Bisogna ambire alla continuità perché è quella che ci è mancata fino ad oggi – aggiunge –  abbiamo alternato prestazioni ottime con squadre di alta classifica e prestazioni brutte come quella con il Velletri, che onestamente dopo l’inizio non riesco a spiegarmi. Sono tornato dopo un po’ di tempo, mi sento pronto ma non al meglio. Devo sicuramente allenarmi tanto – conclude Di Tata –  perché voglio dare di più, non sono riuscito ad aiutare la squadra come avrei voluto”. 

Alessandro Bellardini