breaking news
  • 27/09/2021 18:54 Mondiali, il Portogallo è in semfinale: battuta la Spagna 4-2 dopo due tempi supplementari

06/06/2021 20:14

#Playoff scudetto, la Feldi non fa sconti al Syn-Bios e fa sua gara-1 dei quarti: a Este finisce 1-7

Gara-1 dei quarti di finale dei playoff scudetto, l’attesissima sfida tra Syn-Bios e Feldi, va alla squadra di Riquer, che vince con un tanto netto quanto bugiardo 7-1. Netto perché i salernitani non hanno sbagliato praticamente niente, mantenendo una percentuale altissima in fase di realizzazione e castigando i padovani praticamente su ogni errore. Bugiardo perché per quello che si è visto in campo sei gol di scarto non danno l’idea delle reali forze delle due rivali, con i petrarchini tra l’altro privi di Victor Mello, Paganini e Joselito e in evidente riserva di condizione dopo quasi un mese di stop obbligato.


Gara-2 di mercoledì a Eboli sarà più veritiera nella determinazione dei valori, un confronto nel quale subentreranno anche le motivazioni degli uomini di Giampaolo che per portare la serie alla bella programmata eventualmente per sabato 12 giugno, dovranno assolutamente vincere. Al contrario, alla Feldi basterà anche il pari per staccare il biglietto che vale la semifinale con l’Italservice Pesaro.


LA CRONACA - Prime battute nelle quali il Syn-Bios prova a dettare il proprio ritmo alla gara. Inizio intenso ed in velocità da parte di entrambe le squadre, con Dal Cin attento su Rafinha pur vedendo il pallone sbucare all’ultimo. Nonostante queste premesse sono gli ospiti a sbloccare il punteggio. Gran pressione di Moura su Fornari che si complica la vita e perde il pallone, lo stesso Moura appoggia al centro e Romano insacca al 4'43''. 


Il vantaggio mette le ali alla Feldi, ma a volare è Bastini che sfiora quel tanto che basta per mandare sulla traversa il missile mancino di Luizinho direttamente da calcio di punizione. Syn-Bios in affanno, la Feldi lo capisce e raddoppia sistematicamente il portatore di palla, poi Grello e Luizinho, al 9’08’’ confezionano il doppio vantaggio: azione da manuale con uno scambio rapido e incalzante che non lascia scampo ai patavini, con proprio Luizinho che va ad insaccare.


Al contrario del primo gol subito, stavolta la reazione del Petrarca c’è, eccome, ma Dal Cin è assolutamente straordinario e chiude nell’ordine le pericolosissime occasioni da rete costruite da Jorge Alba, Rafinha, ancora Alba, al 14', e poi Boaventura. Il forcing dei ragazzi di Giampaolo non porta all’esito sperato di accorciare il punteggio e si va così al riposo sul doppio vantaggio per i campani.


Syn-Bios che rientra in campo decisa a riaprire la contesa, ma le speranze durano solo novanta secondi per Luizinho prende palla, parte dalla sua metà campo, salta secco Rafinha e con una puntata mancina la mette nell’angolino per il 3-0: è passato solo un minuto e mezzo. Bastini è provvidenziale in uscita su Bissoni, ripartenza di Rafinha ma Dalcin ci mette la mano sul primo palo, sugli sviluppi dal corner Fornari tiro alto sulla traversa


3’12”: Romano se ne va lungo l’out sinistro servito da Caruso, suolata a saltare Bastini in uscita e palla nell’angolo lontano per il 4-0. Giampaolo chiama il timeout e inserisce Rafinha portiere di movimento; ma al 4’11” ancora Romano intercetta la palla sull’errore in impostazione di Fornari ed entra in porta con tutta la sfera: 0-5.


Il Syn-Bios accorcia le distanze al 4’52”: ennesima azione manovrata si superiorità, da Alba al centro per la girata di prima intenzione di Fornari. Poco dopo ancora Fornari si divora la doppietta personale sprecando a porta vuota l’assist di Parrel, poi Grello salva sulla linea sul tiro di Alba. L’ex Halle Gooik entra sul tabellino all’8’47” indovina la traiettoria giusta dalla sua area per il 6-1 e al 14’ arrotonda il punteggio con un preciso passante sull’uscita di Moretti, il pallone gli era stato servito da Patias. 


La partita termina praticamente qui: negli ultimi sei minuti la squadra di Giampaolo cerca di aprirsi varchi nelle maglie difensive ospiti per ridurre il passivo, decisamente ingeneroso, ma inutilmente, il solito Dalcin si oppone a Parrel legittimando una prestazione di alto livello.


Finisce 7-1: il Syn-Bios mercoledì scenderà a Eboli con il solo obiettivo di riscattarsi e portare la serie alla bella. I giochi insomma, ancora non sono chiusi.


PLAYOFF - QUARTI DI FINALE (GARA-1)

SYN-BIOS PETRARCA-FELDI EBOLI 1-7 (pt 0-2) FINALE
SYN-BIOS PETRARCA: Bastini, Barigelli, Moretti, Alves, De Luca, Polato, F. Mello, Grossi, Alba, Fornari, Rafinha, Vitale, Parrel, Boaventura. All. Giampaolo.
FELDI EBOLI: Dal Cin, Glielmi, Pasculli, Moura, Romano, Patias, Caruso, Dani Chino, Tres, Bissoni, Grello, Luizinho, Caponigro, Vitale. All. Riquer.
ARBITRI: Cursi di Jesi e Colombo di Modena. Crono: Billo di Vicenza. 
MARCATORI: pt 4'43'' Romano (F), 9'08'' Luizinho (F), st 1'29" Luizinho (F), 3'12" e 4'11" Romano (F), 4'52" Fornari (P), 8'47" e 14'04" Grello (F)
NOTE: ammoniti Luizinho (F), Alba (P), Vitale (P), Patias (F), F. Mello (P)



Galleria