#PlayoffScudetto, l'Italservice concede il bis e vola in finale: Borruto e Canal stendono la Feldi

Pronostico rispettato. Dopo il successo per 4-1 della prima semifinale, anche la gara-2 sorride all’Italservice che batte 2-1 una mai doma Feldi Eboli che ha combattuto con l’onore delle armi fino al suono della sirena. Sono i pesaresi di mister Colini, quindi, a guadagnarsi la finalissima contro la Meta che si giocherà in due atti (domenica 20 e lunedì 21).

LA CRONACA - Al Pala Nino Pizza, inizio choc per la Feldi che prende gol dopo appena mezzo minuto. E’ Borruto del Pesaro a guadagnarsi lo spazio per il tiro vincente (0-1) approfittando di un rimpallo. Al 6’ gli uomini di mister Colini perdono per rosso diretto De Oliveira, mandato anzitempo sotto la doccia per una gomitata scomposta ai danni di Tres. L’Eboli approfitta subito della superiorità numerica con Luizinho che scaraventa in rete alle spalle di Miarelli la palla del pareggio (1-1). Al 10’ intervento risolutivo di Dal Cin su Borruto, con il portiere della formazione del tecnico Riquer che salva il risultato dicendo di no ad una doppia conclusione di Borruto da distanza ravvicinata. I salernitani perdono anche loro un uomo per espulsione, gli arbitri implacabili sventolano il cartellino rosso ai danni di Canabarro reo, secondo i direttori di gara, di aver alzato troppo il braccio sul collo di un avversario per evitare il blocco. Su azione successiva l’uomo in più viene sfruttato bene dall’Italservice che, al termine di un’azione molto insistita, trova la rete del 2-1 con Canal. La Feldi a 6’ dal termine della prima frazione utilizza già il portiere di movimento. Al 16’30’’ palo dell’ottimo Luizinho che si libera bene e in diagonale mette paura a Miarelli, ma il legno respinge il tiro. Ancora un legno per la Feldi che mantiene la linea difensiva molto alta e in avanti si rende minacciosa con Caponigro il cui tiro coglie la traversa al 18’.  La prima frazione di gioco termina 2-1 per l’Italservice che, forte anche del 4-1 di gara-1, va al riposo con una relativa tranquillità.

Il secondo tempo inizia con una punizione bomba del solito Luizinho, ma ancora una volta Miarelli è pronto a respingere il tiro. Mister Riquer si gioca subito il quinto uomo che manterrà fino alla fine, ma il Pesaro si difende con buona intensità. La gara sembra vivere una fase di stanca, i campani attaccano ma non riescono a trovare la via della rete nonostante il carico di falli del team marchigiano. I minuti scorrono velici, senza scossoni nel tabellino. Al 13’ è Salas a cogliere il palo per l’Italservice con un tiro dalla propria metà-campo. Al 16’ ancora Luizinho sugli sviluppi di un’azione ben congegnata a trovare l’opposizione di Miarelli bravo a respingere con i piedi. Al 18’ 45’’ ancora l’Eboli pericoloso con Bissoni, ma il suo diagonale termina di un soffio fuori. E’ l’ultimo emozione del match, gli uomini di Colini giocano con il cronometro e portano a casa il successo e la finale.


FELDI EBOLI-ITALSERVICE PESARO 1-2 (pt 1-2) 

FELDI EBOLI: Dal Cin, Dani Chino, Grello, Luizinho, Canabarro, De Novellis, Pasculli, Moura, Romano, Caruso, Tres, Bissoni, Caponigro, Vitale. All. Riquer
ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Tonidandel, Borruto, Canal, Jefferson, Vesprini, Guennounna, Ciapicci, Ceccolini, Fortini, Salas, Taborda, Cuzzolino, De Oliveira. All. Colini

ARBITRI: Michele Ronca (Rovigo), Giulio Colombin (Bassano del Grappa), Federico Beggio (Padova), crono: Walter Suelotto (Bassano del Grappa)
MARCATORI: pt 0'33'' Borruto (IP), 6'51''Luizinho (FE),  11'37'' Canal (IP)
NOTE: pt espulsi al 6'05'' De Oliveira (IP)  e all'11'13'' Canabarro (FE).  Ammoniti Tres (FE),  Dani Chino (FE), Romano (FE), Borruto (IP), Bissoni (FE), Canal (IP), Salas (IP), Tonidandel (IP)


emme.elle




Galleria