#SerieA, il #Day14 emette un verdetto: Syn-Bios Petrarca campione d'inverno. Lido, otto gol alla L84

Alla fine si è giocato regolarmente a Eboli, dove sono stati concentrati (in diretta Sky) i due derby campani della 14ma e penultima giornata di andata del massimo campionato, che conclude il suo percorso nel 2021 regalando al Syn-Bios Petrarca il titolo di campione d’inverno con una giornata di anticipo: la squadra di Luca Giampaolo, nonostante due defezioni pesantissime come quelle dei fratelli Victor e Fellipe Mello, batte in rimonta la Meta Catania e si conferma regina della Serie A, portando temporaneamente a sette i punti di vantaggio sull’Italservice Pesaro, impossibilitata a giocare a Ciampino per le positività al Covid nel gruppo capitolino, che hanno determinato il rinvio della gara.


Padovani e rossiniani erano già qualificati per la Final Eight di Coppa Italia. A loro si aggiunge il Napoli, che con il 3-3 del PalaSele con il Real San Giuseppe è aritmeticamente nelle prime otto, alla stregua dell’Opificio 4.0 e dell’Olimpus, che si troveranno di fronte nel posticipo del 30 dicembre al PalaOlgiata. A proposito di sfide del PalaSele, Duda Dalcin esalta la Sandro Abate, che nel giorno più difficile dell'ultimo periodo, segnato dai casi di Covid che l'hanno minata mentalmente e numericamente, si toglie lo sfizio di sbarrare la strada della Coppa Italia alla Feldi Eboli.


In coda, esaltante prima vittoria della Todis Lido di Ostia a Settimo Torinese con la L84, con doppietta all’esordio per Jorginho, e aggancio alla Cormar Polistena, che crolla nella ripresa in casa con la Vitulano Drugstore Manfredonia, con i sipontini che raggiungono la Came Dosson in campo domani a Pescara.


IL RIEPILOGO DAI CAMPI


SYN-BIOS CAMPIONE D’INVERNO - Padovani super nella seconda parte della ripresa, scossi dalla rete del vantaggio etneo di Rossetti: intuizione di Jefferson per il momentaneo pareggio, Kakà ribalta il punteggio e sul filo della sirena ci pensa il solito Rafinha a congelare il 3-1 con la rete personale numero 13. La squadra di Giampaolo brinda al titolo di campione d’inverno con una giornata di anticipo.


NAPOLI, UN PARI UTILE - Doppietta di Fortino e biancazzurri sul doppio vantaggio in casa del Real San Giuseppe, che accorcia le distanze con l’ex di turno Crema e pareggia con una libera del capocannoniere Patias. Turmena riporta avanti Basile, in meno di un minuto impatta definitivamente Imparato per un 3-3 che resta invariato nel corso della ripresa.


LIDO DI OSTIA SULL’OTTOVOLANTE - La prima vittoria in campionato della squadra di Grassi ha del clamoroso. La sblocca un’autorete di Turello, pareggia Josiko, ma un rigore di Leandro e un’altra autorete di Siqueira valgono il 3-1 della Todis. E’ Gattarelli a deviare in rete il punto del 2-3, ma da quel momento l’inerzia del match passa tutto nelle mani dei laziali, che allunga con Recasens e nella ripresa dilagano con la doppietta di Jorginho e le reti di Leandro e Sanchez, con Josiko che nel finale va a segno per il 3-8 conclusivo. 


POKER SIPONTINO A LAZZARO - La Vitulano Drugstore ottiene tre punti dorati vincendo alla distanza lo scontro-salvezza in casa della Cormar Polistena, da stasera in fondo alla classifica. Il poker lo inaugura a inizio ripresa Cutrignelli, raddoppia Boutabouzi e dopo un giro di lancette triplica Foglia. Arcidiacone riapre il match a 5’ dalla fine, ma le speranze pianigiane le spegne del tutto Raguso: finisce 1-4.


SANDRO ABATE PIU' FORTE DEL COVID - Il secondo derby di Campania sorride alla Sandro Abate, che nonostante le assenze per i casi di Covid registrati poche ore prima del match, si impone sulla Feldi Eboli con grande autorità, affondando i propri colpi nella ripresa. Apre le danze Richar, poi sale in cattedra uno scatenato Dalcin che sigla una tripletta, nel mezzo l'autorete di Avellino e l'inutile seconda marcatura di Calderolli per la statistica: finisce 4-2 per gli irpini, la Feldi finalista dell'ultima Coppa Italia è fuori dalla Final Eight.


I TABELLINI DELLA 14ª GIORNATA (CLICCA QUI PER I RISULTATI E LA CLASSIFICA)


SYN-BIOS PETRARCA-META CATANIA BRICOCITY 3-1 (pt 0-0)

SYN-BIOS PETRARCA: Fiuza, Rafinha, Parrel, Kakà, Jefferson, Celotto, U. De Luca, F. De Luca, Marchese, Fetic, Juchno, Guga, Bastini, Alves. All. Giampaolo

META CATANIA BRICOCITY: Tornatore, Messina, Matamoros, Musumeci, Taliercio, Rossetti, Silvestri, Vaporaki, Baio, Galan, Cruz, Dovara. All. Lopez

ARBITRI: Simone Micciulla (Roma 2), Fabiano Maragno (Bologna), crono: Elena Lunardi (Padova)

MARCATORI: st 7'51'' Rossetti (M), 8'50'' Jefferson (P), 14'18'' Kakà (P), 19'59'' Rafinha (P)

NOTE: ammoniti Messina (M), Juchno (P), Vaporaki (M)


REAL SAN GIUSEPPE-NAPOLI FUTSAL 3-3 (pt 3-3)

REAL SAN GIUSEPPE: Montefalcone, Ercolessi, Joselito, Duarte, Patias, Imparato, Crema, Petrov, Bocca, Napolitano, Micheletto, Salas, Bellobuono, Lepre. All. Tarantino

NAPOLI FUTSAL: Ganho, F. Perugino, Bruno Coelho, Arillo, Fortino, Daniele, Grasso, Hozjan, De Simone, Amirante, Turmena, Fernandinho, Lo Conte, Capiretti. All. Basile

ARBITRI: Simone Zanfino (Agropoli), Paolo De Lorenzo (Brindisi), Arrigo D'Alessandro (Policoro), crono: Nicola Acquafredda (Molfetta)

MARCATORI: pt 2'22'' e 8'46'' Fortino (N), 14'42'' Crema (RSG), 17'08'' Patias (t.l., RSG), 17'20'' Turmena (N), 18'10'' Imparato (RSG)

NOTE: ammoniti Arillo (N), Fernandinho (N), Patias (RSG). Espulso al 13'25'' del p.t. Arillo (N) per somma di ammonizioni


L84-TODIS LIDO DI OSTIA 3-8 (pt 2-4)

L84: Pedro Henrique, Tuli, Josiko, Turello, Alan, Podda, De Felice, Iovino, Yamoul, Lucas, Jonas, Miani, Cabeça, Luberto. All. De Lima

TODIS LIDO DI OSTIA: Di Ponto, Esposito, D. Gattarelli, Sanchez, Jorginho, Recasens, Cutrupi, Regini, Leandro, Navarro, Colasanti, Cerulli. All. Grassi

ARBITRI: Andrea Saggese (Rovereto), Alberto Volpato (Castelfranco Veneto), crono: Carmine Genoni (Busto Arsizio)

MARCATORI: pt 0'58'' autorete di Turello (LO), 1'55'' Josiko (L84), 3'51'' Leandro (rigore, LO), 4'59'' autorete di Lucas (LO), 7'56'' autorete di Gattarelli (L84), 11'55'' Recasens (LO), st 0'09'' Jorginho (LO), 9'34'' Leandro (LO), 10'39'' Sanchez (LO), 15'20'' Jorginho (LO), 17'51'' Josiko (L84)

NOTE: ammoniti Pedro Henrique (L84), Sanchez (LO), Lucas (L84), Tuli (L84), Miani (L84)


CORMAR POLISTENA-VITULANO DRUGSTORE MANFREDONIA 1-4 (pt 0-0)

CORMAR POLISTENA: Martino, Arcidiacone, Urio, Maluko, Diogo, Attinà, Creaco, Cimarosa, Calderolli, Prestileo, Vinicius, Richichi, Multari. All. Rinaldi

VITULANO DRUGSTORE MANFREDONIA: Moretti, Caputo, Boutabouzi, Caruso, Boaventura, Pesante, Cutrignelli, Raguso, Crocco, Foglia, Soloperto, Lupinella. All. Monsignori

ARBITRI: Fabio Rocco De Pasquale (Marsala), Massimo Tariciotti (Ciampino), crono: Vincenzo Cannistrà (Catanzaro)

MARCATORI: st 1'39'' Cutrignelli (M), 7' Boutabouzi (M), 8' Foglia (M), 14'36'' Arcidiacone (P), 15'20'' Raguso (M)

NOTE: ammoniti Urio (P), Arcidiacone (P). Al 11'27'' del s.t. Creaco (P) fallisce un rigore


SANDRO ABATE-FELDI EBOLI 4-2 (pt 0-0) FINALE

SANDRO ABATE: Perez, Abate, Bizjak, Dalcin, Avellino, Petrillo, De Luca, Richar, Pazetti, Danicic, Rizzo. All. Scarpitti

FELDI EBOLI: Dal Cin, Romano, Trentin, Calderolli, Schiochet, Vavà, Caponigro, Bissoni, Senatore, Melillo, Selucio, Glielmi. All. Samperi

ARBITRI: Federico Beggio (Padova), Salvatore Minichini (Ercolano), Fabrizio Andolfo (Ercolano), crono: Antonio Marino (Agropoli)

MARCATORI: st 4'23'' Richar (SA), 10’09” e 11'48" Dalcin (SA), 13'12" autorete di Avellino (FE), 19'39" Dalcin (SA), 19'57" Calderolli (FE)

NOTE: ammoniti Danicic (SA), Abate (SA), Vavà (F), Pazetti (SA), Caponigro (FE), Calderolli (FE), Selucio (FE)


DA GIOCARE
PESCARA-CAME DOSSON (domani, ore 18)
OLIMPUS-OPIFICIO 4.0 CMB (giovedì, ore 16.30)