A Fucecchio arriva il Bagnolo, Vigor in emergenza per il recupero. Poli: ''Pensiamo solo alla gara''

Alle 19 si alza il sipario su Vigor Fucecchio-Bagnolo, recupero della quarta giornata di andata del girone C del campionato cadetto che si sarebbe dovuta giocare sabato 4 novembre se non fosse stato per il maltempo che ha letteralmente flagellato la Toscana centro-occidentale provocando il rinvio anche di Mattagnanese-Arpi Nova (giocata ieri sera e vinta dai mugellani per 4-2) e Pontedera-Futsal Prato (che si recupererà a metà dicembre). 


Ma non è certo una vigilia serena quella che si vive in casa vigorina. Per quello che è un recupero fondamentale non solo per la classifica attuale ma anche per le aspettative stagionali dei biancazzurri (il Bagnolo è un diretto dirimpettaio per la permanenza), il fatto di scendere in campo il giovedì sera, a due giorni poi da un'altra tappa importante come quella in casa del Balça, quanto inciderà soprattutto sulla gestione delle energie visti i tempi di recupero risicati? Una domanda che abbiamo rivolto direttamente al tecnico Marco Poli.


“Non possiamo e non dobbiamo guardare al calendario… ma dobbiamo pensare alla partita che ci aspetta. Non sono per la ‘gestione preventiva’, a noi interessa solo e soltanto la partita di stasera, al resto penseremo dalle 21,30 in poi”.


Un recupero che per di più si inserisce in un quadro delicato considerando le possibili defezioni che gravano per stasera in casa Vigor (oltre allo squalificato Catania, mancherà l’infortunato Petri e per Rovella e Randazzo, oltre che per Ammannati, il via libera potrebbe arrivare solamente pochi minuti prima del match).


- Proprio per questo quale sarà la chiave di lettura che dovrai dare al match e, soprattutto, cosa chiederai ai giocatori considerando la situazione con la quale approcciate al match e anche l'importanza della posta in palio?


“Abbiamo undici giocatori disponibili a causa dei diversi infortuni in rosa, che speriamo di recuperare per la prossima settimana. Ma questo deve essere una spinta in più per i presenti, senza se e senza ma: non dobbiamo cercare nessun alibi altrimenti partiamo sconfitti. Sarà una gara dura contro un avversario in salute, dobbiamo approcciarla bene e avere ritmo per tutta la durante del match”.


VIGOR FUCECCHIO

www.vigorfucecchio.it