breaking news
  • 23/05/2022 23:38 Serie C1 Friuli, playoff: il Naonis batte l'Udinese 4-1, mercoledì la finale col Tarcento
  • 22/05/2022 20:20 Under 17, fase nazionale, girone 2: At.Gubbio-Fenice 1-11, ACSS Mondolfo-Five to Five 15-1
  • 22/05/2022 19:57 Under 15, fase nazionale, girone 2: Bissuola-Bologna 6-11, ACSS Mondolfo-San Giovanni 6-2

14/01/2022 20:25

Addio cuore matto: l'incubo di Daniel Cresto è finito: ''Dopo 17 mesi tornerò a giocare. A Gubbio''

“Sono stati mesi di tanta angoscia, ma ero sempre sicuro che prima o poi sarei tornato”. 


Può finalmente urlare la sua felicità Daniel Cresto, l’attaccante della Vis Gubbio al quale era stato riscontrato un problema cardiaco che lo aveva costretto a interrompere l’attività agonistica. Tutto era successo all’inizio della stagione 2019/2020: durante la preparazione, un malore improvviso, i controlli all’ospedale, la diagnosi dei sanitari che suona come una batosta per Daniel, che a soli 28 anni vede una carriera nel futsal che rischia di concludersi precocemente e nella maniera più amara.


Il ritorno in Brasile, le cure e le terapie per venire a capo del problema affrontate a Curitiba, assistito dai migliori cardiologi. C’è voluta tutta la volontà del mondo, ma alla fine Daniel Cresto è uscito dall’incubo: tornerà a giocare e l’Italia e la “sua” Gubbio si preparano ad accoglierlo nuovamente.


“Sono passati 17 lunghi mesi, in attesa di questa notizia - ci dice commosso il giocatore. - Ma ora è arrivato il momento di dimenticare cosa è successo e tornare a fare ciò che mi rende felice. Non vedo l'ora di essere in campo.  E voglio dire grazie a tutti i miei amici, quelli in Brasile e quelli che ho in Italia, per avermi sempre incoraggiato. Non ho mollato, sto tornando”.


Daniel Cresto dovrebbe rientrare in Italia la prossima settimana. A Gubbio si sottoporrà alle opportune visite specialistiche sportive per ottenere la riabilitazione e ricevere l’idoneità a praticare sport agonistico. Se tutto andrà per il verso giusto, lo rivedremo in campo intorno alla prima decade di febbraio. E i tifosi della Vis Gubbio siamo certi che lo accoglieranno nel modo che si conviene a chi ha scritto tante pagine della storia recente del club del presidente Barbi.