Albertini fa le carte ai Cosmos e alla nuova C1. ''Bissuola da battere, anche noi puntiamo in alto''

Cosmos alla vetrina nella “prima” di Coppa Italia che scatta questa sera con le gare della prima giornata dei due gironi di qualificazione in cui sono ripartite le dieci formazioni partecipanti alla stagione ufficiale della C1 veneta. La squadra di Diego Albertini riposerà nel girone A, dove si disputeranno Antenore Sport-Futsal Godego e Compagnia Malo-Verona; mentre nel B si aprirà con Murazzi-Flaminia e Bissuola-Spinea (riposerà la Dibiesse Miane).


Ma con il tecnico del quintetto di Nove, uno dei più noti nel proscenio regionale, non potevamo non parlare delle sensazioni che accompagneranno il ritorno in campo dopo la lunga sosta.


“Finalmente si riprende e speriamo che non sia una ripresa… con interruzione, ma che si possa portare a termine regolarmente la stagione. Le sensazioni sono positive, non vediamo l’ora di tornare a fare quello che ci piace fare”.


- Per il Veneto sarà una stagione particolare, con una Serie C1 a… termini ridotti. Come giudichi il lotto delle squadre che parteciperanno a questo insolito campionato e come collochi i Cosmos nell’ambito di questa categoria?


“Il lotto è ridotto per quel torneo di aprile che ha decimato la categoria. Lasciando da parte questo, sarà una C1 altamente competitiva, con società che hanno investito tantissimo. Due in primis: il Bissuola, che gioca con il quintetto della Fenice dell’ultima A2, e poi metterei subito la Compagnia Malo, che ha un quartetto di giocatori molto forti, che hanno fatto l’A2 e lotteranno per il vertice. I Cosmos? Noi abbiamo lavorato bene sul mercato e presumo che potremmo inserirci nella lotta in alto, l’obiettivo è provare a vincere, poi lo stabilirà il campo. Noi confidiamo di giocare un’ottima stagione e ritagliarci il ruolo che ci meritiamo”.


- Il mercato estivo che novità ha portato nella composizione della rosa? Quali sono le tue aspettative in vista dell’inizio dell’attività?


“Abbiamo cinque innesti rispetto alla passata stagione, abbiamo cercato di andare a  coprire i punti deboli e dove era necessario implementare la rosa. Speriamo di aver lavorato nel modo corretto”.


- Infine, mister, cosa ti aspetti dal campo?


“Riposiamo alla prima giornata, cercheremo di capire i valori dei nostri avversari. Purtroppo ho diversi giocatori ai box e la prossima settimana potremmo non essere al completo. Però la rosa e ampia e chi giocherà non farà rimpiangere chi resterà a casa”.