breaking news

14/03/2024 12:59

Azzurre, a Taranto presentati i due test con l’Ucraina. Salvatore: ‘’Motivo di stimolo e crescita’’

La prima volta in Puglia, la prima volta a Taranto. Le due amichevoli in programma al PalaMazzola lunedì 18 (ore 20) e martedì 19 (ore 19) marzo, entrambe in diretta su figc.it, metteranno di fronte la Nazionale italiana femminile di futsal e quella ucraina. Le Azzurre affronteranno le vicecampionesse d'Europa in carica, battute nella finale 2023 solamente dalla Spagna, ma capaci di partecipare a tutte e tre le Final Four dell'Europeo (chiudendo quarte nel 2019 e terze nel 2022) fin qui disputate. Un appuntamento che l'Italia ha solamente sfiorato, senza mai accedervi, stoppata al Main Round due volte dalla Spagna e una dal Portogallo. Già questo può rendere l'idea delle difficoltà di questa doppia sfida.

SALVATORE. Lo sa bene Francesca Salvatore: questa mattina, nella conferenza stampa che si è tenuta presso la Sala degli Specchi del comune di Taranto, la Ct ha sottolineato proprio queste insidie. "Confrontarci con le migliori squadre d'Europa è per noi motivo di stimolo e crescita: ci permette di lavorare sulle criticità e di rafforzare i nostri punti di forza. I buoni risultati ottenuti con la Spagna e col Portogallo nelle ultime uscite (ottenendo 3 pareggi su 4 confronti complessivi) ci motivano a fare ancora meglio e la cultura per il lavoro ci spinge in questa direzione". L'allenatrice abruzzese fa poi leva sull'emozione di giocare in Puglia: "Ci tengo a ringraziare il comune per l'ospitalità. Da sportiva ho tanti bei ricordi legati a Taranto, ci impegneremo affinché il pubblico possa divertirsi, perché noi in campo lo facciamo. La Nazionale è di tutti, è itinerante e ogni volta che troviamo un'accoglienza come quella avuta qui è per noi un valore aggiunto. Se facciamo squadra, se siamo tutti uniti, possiamo fare grandi cose, come sognare di partecipare al Mondiale: la nostra forza viene dalla squadra, a cui tutti quanti apparteniamo".

AZZARO E SCOCCA. Parole che trovano l'eco in quelle di Gianni Azzaro, vicesindaco e assessore con delega allo Sviluppo Economico, al Turismo e allo Sport del comune di Taranto: "Ospitare la Nazionale è per noi motivo di orgoglio, ringraziamo la Federcalcio e la Divisione Calcio a 5 per aver scelto la nostra città come sede delle partite. Da sempre la nostra è una terra accogliente nei confronti di paesi in difficoltà e all'indomani della guerra abbiamo prestato soccorso a chi veniva dall'Ucraina, perché lo sport, oltre a trasmettere valori fondamentali di amicizia e fratellanza, abbatte i muri. Per la nostra città queste amichevoli internazionali sono solo un primo passo di un lavoro messo in campo da diversi anni: saremo città dello sport per il 2025 e ospiteremo, nello stesso anno, anche i Giochi del Mediterraneo". Capodelegazione delle Azzurre e vicepresidente della Divisione Calcio a 5, Antonio Scocca ha poi aggiunto: "Ringrazio l'amministrazione che ha permesso che questo evento si concretizzasse, i feedback sono stati eccezionali. Arriviamo a questo evento con la consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta: l'unico modo per mantenere un livello di competitività internazionale è la cultura del lavoro. Stiamo cercando di inseguire un sogno come il Mondiale, un sogno che appartiene a tutto il movimento".

COPPARI. E la parola 'Mondiale' genera pensieri meravigliosi nelle attrici protagoniste, le giocatrici: "Ci impegniamo in questa direzione – racconta Ludovica Coppari, capitano delle Azzurre, la prima a superare le 50 presenze con l'Italfutsal femminile -. Stiamo crescendo tanto, ma dobbiamo dimostrare i passi in avanti ogni volta e queste amichevoli ci danno l'occasione di farlo. Noi in campo ci divertiamo e speriamo di far divertire altrettanto anche il pubblico".

MANSUETO. Della stessa idea anche Nicoletta Mansueto, una delle 'veterane' del gruppo, lei pugliese di Noci e calciatrice del Bitonto, di fatto gioca in casa: "Abbiamo grande consapevolezza nei nostri mezzi. Dobbiamo però compiere altri passi, aggiungendo un tassello alla volta in questo puzzle che ha la forma di un Mondiale, l'obiettivo di tutte noi. Giocare a Taranto, da pugliese, è un'emozione grande: la maglia della Nazionale pesa ed è un onore portarla qui nella mia terra. Sono convinta che Taranto ci farà sentire tutto l'amore verso la Nazionale".

Nota per le redazioni: è possibile richiedere l'accredito stampa per entrambe le partite inviando un'email all'indirizzo press@figc.it entro sabato 16 marzo. 

*foto Paola Libralato/Divisione Calcio a 5

L'elenco delle convocate

Portieri: Ana Carolina Sestari (Stilcasa Costruzioni Falconara); Denise Carturan (VIP), Angelica Dibiase (GTM Montesilvano);

Giocatrici di movimento: Erika Ferrara (Stilcasa Costruzioni Falconara), *Silvia Praticò (Stilcasa Costruzioni Falconara), Sara Boutimah (Stilcasa Costruzioni Falconara), Bruna Borges (GTM Montesilvano), Ludovica Coppari (GTM Montesilvano), Rafaela Dal'Maz (GTM Montesilvano), Elena De Cao (Audace Verona), Adrieli Berté (TikiTaka Francavilla), Rebecca De Siena (TikiTaka Francavilla), Arianna Bovo (Kick Off), Greta Ghilardi (Kick Off), Gaby Vanelli (Kick Off), Renata Adamatti (Bitonto), Alessia Grieco (Bitonto), Nicoletta Mansueto (Bitonto), *Elisa Narcisi (Atletico Foligno).

*escluse dalla convocazione

Staff – Tecnico federale: Francesca Salvatore; Capodelegazione: Antonio Scocca; Segretario: Fabrizio Del Principe; Assistente allenatore: Sebastiano Giuffrida; Preparatore atletico: Gianni Colagiovanni; Preparatore dei portieri: Fabrizio Bombelli; Videoanalista: Riccardo Manno; Medici: Giuseppe Maccauro e Pierluigi Martinelli; Fisioterapista: Benedetta Cecchini Saulini.

Gare amichevoli

18/03/2024 Italia-Ucraina, ore 20 | diretta figc.it

19/03/2024 Italia-Ucraina, ore 19 | diretta figc.it

@FIGC