Barcellona, la voglia di riscatto di Mandanici: “Col Mazara due punti persi. A Soverato sarà tosta”

Partita pazzesca contro il Mazara, per un Barcellona che è partito benissimo, salvo poi subire la rimonta dell’avversario. Ma la quinta giornata ha comunque lasciato strascichi positivi in casa giallorossa: la compagine di Tutilo può giocarsela contro chiunque. 

“Contro il Mazara abbiamo fatto un ottimo primo tempo - ammette capitan Salvuccio Mandanici ai nostri microfoni. Meno bene nel secondo e sicuramente sono due punti lasciati per strada. Il primo punto da migliorare è la costanza nel gioco e come secondo l’intensità in fase difensiva che deve restare alta e concentrata per tutti i 40 minuti”.

Il capitano prosegue. 

“Sono contento e orgoglioso di essere capitano di questo gruppo molto giovane! Abbiamo iniziato il percorso lo scorso anno con i ragazzi e il mister Tutilo in serie C1 e ora che siamo in B stiamo raccogliendo ciò che abbiamo seminato la scorsa stagione. Certo, la Serie B non è la serie C1, ma alla fine sono contento perché la squadra ha risposto bene al salto di categoria”. 

Sabato siete attesi dalla trasferta contro il Soverato Futsal. Che partita ti aspetti?

“Sabato è una partita doppiamente fondamentale, in primis per riscattare il pareggio interno e poi perché andremo ad affrontare un ottimo Soverato Futsal in un campo piccolo e difficile da giocare. Quindi mi aspetto una partita molto intensa e tosta”. 

Mandanici conclude. 

“Stiamo lavorando di settimana e settimana per trovare la quadra giusta per affrontare questo campionato e per raggiungere una salvezza tranquilla al più presto. La squadra è giovane ed ha sicuramente il tempo dalla sua parte. Parliamo di ragazzi 2002/2004 che tra due-tre anni saranno ancora sul pezzo per affrontare, chissà, anche altri grandi palcoscenici. Adesso, Non ci resta che giocare”.