Barra ritrova la Serie B, l'emozione di Umberto Fiore: ''Un sogno che sono riuscito a realizzare''

La Napoli Barrese cala il settebello nel derby con il Cus e può festeggiare il ritorno nel nazionale, per un traguardo che torna a evocare le pagine più belle del futsal rionale partenopeo. Ed è un motivo d’onore che sia stato proprio “uno del quartiere”, Umberto Fiore, a guidare la rinascita del futsal a Barra. Un Umberto Fiore che è un fiume in piena quando gli chiediamo, a bocce ferme, che cosa rappresenta, per lui e la sua famiglia, ma anche per la comunità di cui questa squadra è il "testimonial" sportivo, la vittoria di questo campionato e il ritorno in campo nazionale di un club che in passato ha raggiunto traguardi davvero di grande prestigio.


“Essere il presidente di questa squadra che rappresenta il mio quartiere, il posto dove vivo e dove lavoro… è un onore. Appunto come dici, è una vera e propria famiglia con tutti i suoi difetti… Per me riportare questo club nei campionati nazionali dopo quasi 15 anni e un sogno che si realizza e sono del tutto sincero quando dico che non vedo l’ora di confrontarmi con le realtà nazionali”.


- Diciamo che la stagione, pur tenendo saldamente in pugno il campionato, ha avuto come spartiacque la Final Eight di Coppa Italia regionale, dove la Barrese ha rafforzato le proprie certezze al contrario del Casagiove che ha cominciato ad everne di meno. Condivide questa valutazione sostanziale?


“La condivido a metà, perché il Casagiove è stata una antagonista di tutto rispetto che non ha mollato fino alla matematica. Ma tutte le squadre sono state all’altezza di questa Serie C1: è stato un campionato veramente difficile e competitivo”.


- Prossimo step lo "scudetto" di Serie C? E per lo sbarco nel nazionale c'è già qualche progetto in piedi a livello di rafforzamento e magari di possibili obiettivi?


“Adesso abbiamo la fase nazionale di Coppa Italia da giocare, ce la metteremo tutta per fare bella figura. Ora concludiamo questo campionato da imbattuti e poi punteremo al Celano per coronare una stagione da sogno. Poi ci siederemo con il mister per programmare il nostro sbarco nel campionato nazionale, dove daremo il massimo per portare sempre più in alto il nome della Napoli Barrese”.