breaking news New

15/01/2021 12:54

Calendario fitto per il Pontedera, domani c'è l'Arpi Nova. Sardelli: "Conterà l'approccio mentale"

Cinque gare in quattordici giorni. Comincia da domani pomeriggio un vero e proprio tour de force che accompagnerà il Pontedera fino alla fine di gennaio. In concomitanza con l'avvio del girone di ritorno, infatti, i bianconeri vedranno partire da questa settimana tutta una serie di recuperi delle gare che non si sono disputate nella prima parte di stagione per colpa dell'emergenza Coronavirus. Oltre ai classici impegni del sabato, Caciagli e compagni sono attesi martedì 19 dall'impegno casalingo con il Sant'Agata e martedì 26 dalla trasferta con il Fossolo. Un calendario fitto, dunque, attende il Pontedera di Ettore Sardelli, reduce da due sconfitte in fila in casa con il Chiavari e sul campo della Sangiovannese.

“Al di là del risultato di sabato scorso, – dice il tecnico dei bianconeri - visto e considerato anche che la terza sconfitta per 4-3 ci trova dalla parte sbagliata del punteggio, non voglio fare nessun dramma. Alla fin fine, anche se il programma gare recita che siamo alla quattordicesima giornata, abbiamo disputato solo otto partite in campionato. Siamo in linea con il torneo che ci aspettavamo di fare, ovvero lottare fino all'ultimo per la salvezza. Finalmente, nel secondo tempo con la Sangiovannese ho rivisto la voglia e la grinta delle gare pre-Chiavari. Non bisogna assolutamente abbattersi nè creare fantasmi. Anzi, adesso è il momento di mettersi e lavorare ripartendo da quanto di buono fatto nella seconda metà di gara a San Giovanni Valdarno. Mantenere l'atteggiamento giusto è la cosa fondamentale. Ed è proprio l'approccio mentale, il crederci davvero, che ci darà la spinta e sarà la ricetta giusta per far girare meglio tutta una serie di episodi che in questo momento non ci vanno bene ma che stanno facendo la differenza”.

Domani a Bientina arriva l'Arpi Nova, attualmente quarto a pari merito con Atlante Grosseto e Sangiovannese. Al debutto nel torneo, il Futsal Pontedera riuscì a strappare uno storico punto a Giannattasio e compagni al termine di una gara lottata e sofferta dai bianconeri lungo tutti e 40 i minuti di gioco. Bisognerà ritrovare quella grinta e quello spirito di sacrificio per invertire la rotta e raccogliere punti preziosi per togliersi dalle zone calde della classifica.

 

Ufficio Stampa Potendera