Vanto Cirillo: ''La Coppa per l'Eur rappresenta un traguardo incredibile. Ora sotto con i play-off''

L’appuntamento più importante della storia sportiva dell’Eur Massimo ha portato in dote la vittoria della Coppa Italia in finale contro le Aquile Molfetta in quel di Porto San Giorgio. Questo il commento a caldo da parte del presidente del sodalizio romano Andrea Cirillo.

“Ci eravamo dati come obiettivo all’inizio dell’anno la possibilità di disputare queste Final Eight – spiega Cirillo -  nonostante abbiamo vissuto un anno un po’ tribolato per via degli infortuni e delle squalifiche siamo arrivati non al top ma con una grande voglia di fare. Questo ci ha permesso di vincere queste due partite con un cuore infinito contro due squadre molto forti. Per una realtà, che è nata cinque anni fa da un gruppo di amici o poco più, portare in un quartiere di Roma una Coppa Italia rappresenta un grande orgoglio e un traguardo incredibile”

Adesso dopo i comprensibili festeggiamenti c’è da pensare ai play off e cosa impostare per l’anno prossimo

“Il nostro futuro immediato adesso sono i play-off, cercheremo di salire in A2 o piazzarci bene in una eventuale griglia di ripescaggio. Il nostro cammino penso possa meritare anche una promozione, valuteremo tutto quanto senza dimenticare oltre agli aspetti sportivi della prima squadra la crescita ulteriore del nostro Settore Giovanile e dell’organizzazione societaria che per noi rappresentano dei pilastri fondamentali. Non imposteremo il nostro lavoro solo sugli investimenti economici, ma anche e soprattutto su una organizzazione capillare sul territorio dalla prima squadra fino ai Primi Calci”. 


emme.elle