breaking news

30/10/2021 22:38

Città di Sestu, il cuore non basta e la vittoria resta un miraggio: al PalaKopron vince l'Arzignano

Una ripresa tutto orgoglio e cuore non serve a rimettere in piedi una gara già compromessa nei primi 20 minuti ed il Città di Sestu esce nuovamente battuto e a portarsi i punti a casa è l'Arzignano, vincitrice per 5-2 nel match valido per la quatra giornata del Campionato di Serie A2.

I padroni di casa, in piena emergenza, partono con Boscaino tra i pali, Cau, Casu, Renan e Tubau, la risposta veneta è affidata a Pozzi, Brancher, Felipinho, Severo e Lana.

La prima occasione degna di nota è di marca isolana con la conclusione di Cau, di contro gli ospiti passano in vantaggio al primo affondo con Severo lesto a mettere dentro una ribattuta di Boscaino su tiro dello stesso giocatore biancorosso.
I rossoblù provano a ristabilire l'equilibrio con le occasioni di Tubau, Cau e Renan ma non trovano gloria, sul fronte opposto, alla seconda vera chance, trovano il raddoppio con il colpo di testa da parte di Kastrati, su lancio perfetto di Pozzi, che beffa Boscaino al 6'55". Il portiere locale si rifà con alcuni interventi importanti su Lana e Felipinho ma in poco più di 60 secondi, tra il 16'02" ed il 17'19", subisce due gol fotocopia da Zarantonello e Brancher che portano a quattro le lunghezze di distanza all'intervallo.

Nella ripresa novità tra i pali campidanesi con Lecca che prende il posto di Boscaino ed il piglio è decisamente più intraprendente nonostante l'azione più pericolosa sia ad opera di Felipinho, palo per lui.
Al 4'14" il Città di Sestu si sblocca con la grande realizzazione firmata Tubau su invito di Lecca ma nemmeno il tempo di rimettersi in ordine che Pozzi, dalla sua area, sorprende il suo collega e sigla il 5-1 che spegne le speranze sarde.
I ragazzi di Cocco, nonostante ciò, hanno uno scatto di orgoglio e assediano la porta del numero uno arzignanese, Pozzi, esaltato dal gol, si supera su Cau, Giannattasio, Atzeni e Renan, poi lo stesso Cau deve prendersela solo con la sfortuna per il palo colpito dopo una grande azione personale, a rendere meno più corto il divario è il rigore conquistato da Atzeni e trasformato da Renan per il 2-5 finale.

Terza sconfitta consecutiva ed una situazione di classifica sempre complicata per il Città di Sestu con i rossoblù che sicuramente ripartiranno dal secondo tempo disputato in questa sfida per cercare il primo squillo stagionale nel campo dell'AltoVicentino nella gara in programma sabato prossimo.

CITTÀ DI SESTU-ARZIGNANO 2-5 (0-4 p.t.)
CITTÀ DI SESTU: Boscaino, Renan, Casu, Cau, Tubau, Sassu, Atzeni, Buckson, Giannattasio, Lintas, Spanu, Lecca. All. Cocco
ARZIGNANO: Pozzi, Marcio, Lana, Felipinho, Severo, Portinari, Zarantonello, Iacobuzio, Tibaldo, Rober, Kastrati, Fongaro. All. Alonso
ARBITRI: Emanuele Roscini (Foligno), Andrea Cini (Perugia); crono: Alessandro Desogus (Carbonia)

MARCATORI: 1'33'' p.t. Severo (A), 6'55'' Kastrati (A), 16'02'' Zarantonello (A), 17'19'' Marcio (A), 4'14'' s.t. Tubau (S), 4'24'' Pozzi (A), 18'15'' rig. Renan (S)


Mattia Bullita

Ufficio Stampa Città di Sestu