breaking news

21/04/2024 10:50

Defender Giovinazzo, colpaccio con vista playoff: Fermino abbatte la Lazio all'ultimo minuto (6-5)

La festa sul campo di gioco all’ultima sirena dice tutto sull’entusiasmo che accompagna la Defender Giovinazzo C5 verso l’ambito traguardo dei play-off nel girone B di Serie A2 Élite: i biancoverdi contro la Lazio C5 la spuntano nel finale, all’ultimo minuto di gioco, con la rete del 6-5 di Fermino. Eppure i padroni di casa, avanti 2-0 nei primi cinque primi di gara, vanno sotto 2-3 e sono costretti ad inseguire nella prima frazione di gioco, agli archivi sul punteggio di 3-3. Nella ripresa i padroni di casa si portano sul 5-3, i capitolini, in una gara da montagne russe, impattano nuovamente (5-5), ma alla fine trovano la sudata vittoria, la decima stagionale, sicuramente la più bella. Al PalaPansini finisce 6-5, Fermino la sblocca all’ultimo respiro. Gli uomini del presidente Carlucci si portano a 35 punti e raggiungono al quinto posto la Lazio C5 che, sabato prossimo, riposerà. Per i biancoverdi, invece, sarà decisiva la trasferta di Melilli.

LA CRONACA - Bernardo, senza gli squalificati Piscitelli e Roselli, parte con Di Capua, Menini, Dibenedetto, Silon Junior e Fanfulla, mentre Medici replica con Anzini, Gedson, Capponi, Lupi e Pezzin. È un pomeriggio complicato per i giovinazzesi, ma dai primi minuti di gioco non si direbbe: la prima chance è firmata dai padroni di casa che passano in vantaggio con Silon Junior, al 3’, e raddoppiano due minuti dopo con Montelli: 2-0. I laziali reagiscono e dopo essere tornati in gara (Pezzin risolve in mischia, 2-1 al 7’) riportano la bilancia in parità con Lupi che deposita in rete la palla del 2-2 al 9’. Non è finita qui: la Lazio conquista due tiri liberi. E se sul primo, di Lupi, Di Capua fa il miracolo e lo para, sul secondo, calciato da Pezzin, il portiere non può nulla: palla sotto la traversa e ospiti avanti 2-3 al 16’. Ultimi minuti: Silon sbaglia un rigore in movimento, poi, al 18’ fa esplodere il mancino del nuovo pari. Al 20’ è 3-3.

Si riparte. E si riparte coi fuochi d’artificio. Sì perché al 1' Fanfulla, dopo una respinta di Anzini, da posizione defilata segna di destro un gol pazzesco che fa ubriacare il PalaPansini (4-3). Lupi, di testa, salva sulla linea bianca su Silon, poi è Dibenedetto a segnare il gol del +2 al 9’: 5-3. La partita, però, non ha un padrone: la Lazio, infatti, fa 5-4 con Lupi al 12’ e 5-5, un minuto dopo, con Capponi, complice una deviazione di Marolla. I minuti finali sono vietati ai deboli di cuore: Palumbo va vicino al nuovo vantaggio (palla a lato), poi è Fermino a spingere in rete una corta respinta di Anzini su Menini. È il gol decisivo, finisce 6-5.


DEFENDER GIOVINAZZO-LAZIO 6-5 (pt 3-3)

DEFENDER GIOVINAZZO: Di Capua, Menini, Fanfulla, Silon, Dibenedetto, Rotunno, Greco, Fermino, Marolla, Montelli, La Notte, Palumbo. All. Bernardo

LAZIO: Anzini, Gedson, Capponi, Pezzin, Lupi, Rinaldi, Leonetti, D'Alessandris, Pilloni, Medici, Bertinelli, Conti. All. Medici

ARBITRI: Copat di Pordenone, Zingariello di Palermo. CRONO: Giannelli di Bari

MARCATORI: pt 3'42'' Silon (G), 5'41'' Montelli (G), 7'21'' Pezzin (L), 9'27'' Lupi (L), 16'05'' Pezzin (L), 18'31'' Silon (G); st 1'18'' Fanfulla (G), 9'08'' Dibenedetto (G), 12'57'' Lupi (L), 13'51'' aut. Marolla (G), 19'05'' Fermino (G)

NOTE: ammoniti Palumbo (G), Pezzin (L), Lupi (L), Marolla (G), Montelli (G), Capponi (L)


Ufficio stampa Defender Giovinazzo