Defender, una vittoria da grande contro la Futura: bis per Dibenedetto, Silon Junior e Menini

Pomeriggio da incorniciare, da appendere alla parete e da ammirare come se fosse un capolavoro: il Defender Giovinazzo si sbarazza 7-3 della Polisportiva Futura, torna al successo casalingo che sul parquet del PalaPansini mancava dal 28 ottobre scorso (5-1 al Canosa) e si posiziona all’ottavo posto, a quota 19 punti. 8 dei quali conquistati nelle ultime quattro giornate del girone B di serie A2 Elite. La squadra del presidente Carlucci, con un primo tempo da padrona (5-0 al 20’), apre le danze con la doppietta di Dibenedetto - nel mezzo il gol di Roselli - e prosegue con altre due doppiette, quella di Silon Junior (11 reti in campionato, miglior marcatore biancoverde) e quella di Menini, per il 7-3 di un show che non si vedeva da tempo.

 

LA CRONACA - Bernardo, con Renoldi in tribuna (per lui stagione finita), schiera Di Capua, Piscitelli, Montelli, Dibenedetto e Silon Junior, mentre Fiorenza risponde con Parisi, Cividini, Pannuti, Pizetta e Honorio. I padroni di casa entrano in campo con la bava alla bocca e rompono l’equilibrio nei primi 60 secondi: la rete dell’1-0 la sigla Dibenedetto che finalizza un’ottima triangolazione con Silon, mentre il raddoppio, al 7’, dopo la traversa di Cividini, è di Roselli che, su un lancio di Di Capua, spizza di testa e fa 2-0. La Futura, invece, assiste attonita, spettatrice non pagante di un recital da applausi. La naturale conseguenza è la doppietta di Dibenedetto al 10’ (3-0 su assist di Fanfulla) e il poker di Silon all’11’ con una punizione-missile che fulmina Parisi: 4-0. I biancoverdi non si accontentano e prima del riposo calano la “manita: l’autore è Menini, al 20’ è già 5-0.

Al rientro dagli spogliatoi, la Futura in versione power-play (Cividini) riduce il gap al 4’ (5-1, rete di Honorio), ma viene punita da Menini che vede la porta sguarnita e al 6’ sigla il gol del 6-1. Gli ospiti, sempre con il power-play, costruiscono ma non finalizzano contro un Di Capua tutt’altro che semplice da superare: il 6-2, al 12’, è di Cividini, mentre Honorio sembra avere le polveri bagnate. Il 6-3 di Scopelliti arriva a 109 secondi dall’ultima sirena (troppo tardi per ipotizzare una rimonta), mentre il 6-4 di Silon, proprio sui titoli di coda, sancisce la fine del film. Genere horror per i calabresi, con candidatura all'oscar per i pugliesi.


DEFENDER GIOVINAZZO C5 – A.S.D. POLISPORTIVA FUTURA 7-3 (pt 5-0)

DEFENDER : Di Capua, Rotunno, Menini, Piscitelli, Fanfulla, Silon Junior, Marolla, Dibenedetto, Montelli, Palumbo, Roselli, La Notte. Allenatore: Bernardo.

POL FUTURA: Iennarella, Mallamaci, Pannuti, Scopelliti, Labate A., Squillaci, Pizetta, Honorio, Cividini, Labate F., Falcone, Parisi. Allenatore: Fiorenza.

ARBITRI: Fior (Castelfranco Veneto) e Squilletti (Campobasso).

MARCATORI: pt 1’ Dibenedetto, 7’ Roselli, 10’ Dibenedetto, 11’  Silon Junior, 14’ Menini; st 4’ Honorio, 6’ Menini, 12’  Cividini, 18’ Scopelliti, 19’  Silon Junior.

NOTE: ammoniti Pizetta per gioco non regolamentare.  Spettatori 600 circa.


 Nicola Miccione - Ufficio Stampa G.S. Defender Giovinazzo Calcio a 5