Dolomiti Energia da Libro Cuore: sotto di tre gol ribalta il Cornedo e pone l'ipoteca sulla salvezza

La Dolomiti Energia Rovereto si conferma formazione dalle sette vite: ribalta il passivo di tre gol contro l’antagonista più vicina, il Futsal Cornedo, e si avvicina sensibilmente alla salvezza. Gara dai due tempi decisamente diversi: tattico e con poche emozioni nella prima frazione, sotto un uragano la seconda.


LA CRONACA - La gara parte con le squadre attente a non offrire il fianco e, quando i giocatori trovano lo spazio, Ceschini e Marzotto rispondono presente. Il gol arriva a metà del primo tempo con Fasanelli che in scivolata anticipa Gonella, ma inavvertitamente infila il proprio portiere uscito per chiudere lo specchio. La reazione trentina produce un incrocio dei pali colpito da Matteo Cristel.


Il secondo tempo va subito in ebollizione. La lancetta non ha nemmeno fatto mezzo giro che un’intuizione di Giuliano Boscaro offre a Gonella lo spazio per inserirsi a tu per tu con Ceschini e batterlo rasoterra. Al 3’ Matteo Cristel prende due gialli in pochi secondi e, come all’andata, lascia i suoi compagni in inferiorità numerica. Proprio come al Paladegasperi ne approfitta ancora Gonella che firma la doppietta con una precisa conclusione che sbatte sotto la traversa e finisce in rete.


Sembra dura per la Dolomiti Energia, ma è Thyago a iniziare a risollevarla rubando palla e dopo una giravolta in area battere Marzotto sotto la traversa. La rete galvanizza i padroni di casa, la gara s’innervosisce e ne fa le spese anche il tecnico di casa, Massimo Cristel, espulso all’ottavo minuto. Il Futsal Cornedo cala l’intensità, mentre cresce quella delle “pantere” trentine. Dopo un palo di Granello, al 12’ arriva il secondo gol per i padroni di casa: disimpegno difensivo errato di Giuliano Boscaro su cui s’avventa Salvador che spedisce in rete. 


Come contro la Canottieri Belluno sabato scorso l’Olympia prova il portiere di movimento, raccogliendo in fretta i frutti. Sempre Frisenna risolutore pescato col contagiri sul secondo palo da Chavi. L’inerzia diventa ora preda dei trentini che, nell’ultimo minuto mettono la freccia: Frisenna prende palla nella sua metà campo e taglia fuori tutti gli avversari collocando in rete a 42 secondi dalla sirena. Il Futsal Cornedo cerca il pari a sua volta, ma la fatica e lo choc subito non sono buoni consiglieri così è ancora festa per la Dolomiti Energia. 


C.C.



DOLOMITI ENERGIA ROVERETO – FUTSAL CORNEDO 4-3 (pt 0-1)

DOLOMITI ENERGIA ROVERETO: Ceschini, Thyago, Matteo Cristel. Salvador, Chavi, Moufakir, Frisenna, Fasanelli, Tenca, Granello, Tonini, Tita. All. Cristel.

FUTSAL CORNEDO: Marzotto, Cailotto, Brancher, Kanchai, Grigolato, Peretto, Fahmi, Soldà, Boscaro G., Gonella, Filippin, Boscaro S. All. Dal Santo.

ARBITRI: Briguglio di Brescia e Di Donato di Merano. Crono: Civettini di Arco/Riva

MARCATORI: pt 10’43” autorete di Fasanelli (FC); st 00’29” st e 4’25” Gonella (FC), 5’50” Thyago (DE), 11’16” Salvador (DE), 16’30” st e 19’18” st Frisenna (DE).

NOTE: ammoniti Kanchai (FC), Grigolato (FC), Fahmi (FC) e Gonella (FC). Espulsi al 3’21” del st Matteo Cristel (DE) e 7’53” st Massimo Cristel (all. DE) per doppia ammonizione