breaking news
  • 10/04/2021 14:50 Serie B, girone E: positività nello Sporting Hornets, non si gioca la gara di Fabrica
  • 10/04/2021 12:37 Serie A2 femminile: Mediterranea-VIP slitta al 18/4, si giocherà a San Martino di Lupari
  • 10/04/2021 12:35 Serie B, girone A: Ossi-Lecco si gioca stasera a Porto Torres con inizio alle ore 21,30
  • 10/04/2021 12:33 Serie B, girone B: il Giorgione messo in isolamento, salta la gara di oggi a Sedico
  • 09/04/2021 18:39 Serie B, girone H: positivi nel gruppo del Canicattì, rinviata la partita con l'Acireale
  • 09/04/2021 18:39 Serie A2, girone B: ancora positività nella Mirafin, rinviata la sfida contro il 360GG
  • 09/04/2021 18:38 Serie A2 femminile: il Santu Predu non si presenta con la Best Sport, 0-6 e penalizzazione

22/12/2020 22:30

Elisandro e Molitierno sugli scudi: al Real i tre punti, alla Todis i rimpianti

Fa festa il Real San Giuseppe che al PalaDiFiore ritrova la vittoria dopo una bella sfida contro il Lido di Ostia. Il finale è 4-1 per gli ospiti, un passivo forse troppo pesante per Motta e compagni che specialmente nel primo tempo hanno creato le migliori occasioni da gol, disinnescate però da un Molitierno in formato maxi. E se in difesa ci pensa il portiere, in attacco è decisivo Elisandro: un gol e un assist.


PRIMO TEMPO – Lido di Ostia intenzionato a confermarsi dopo il blitz in casa della Feldi; Real San Giuseppe senza Alex (infortunato) e Chimanguinho (squalificato) che vuole rialzarsi dopo il ko subito contro il Signor Prestito.

La gara si sblocca subito con il secondo gol ”italiano” di Elisandro, puntuale all’appuntamento sul pallone prima recuperato e poi messo in mezzo da De Luca. La risposta del Lido è immediata, prima Chilelli scalda le mani di Molitierno, poi Esposito, al termine di una splendida azione, conclude in fondo al sacco per l’1-1 su sponda di Chilelli.

Ritmo elevatissimo, grazie al pressing asfissiante dei lidensi che creano anche le migliori occasioni per passare in vantaggio. Lo scavetto di Cutrupi non trova lo specchio e neppure la deviazione, provata di testa, da parte di Motta. Il Real si affida a Pedrinho, gran botta sugli sviluppi di un angolo e palla alta di un soffio. Scampato il pericolo la Todis continua a farsi vedere in attacco. Chilelli timbra il palo interno, la panchina grida al gol, ma lui stesso con grande sportività ammette la corretta decisione degli arbitri. Trascorrono pochi attimi e nell’ordine Rocha e Motta fanno venire i brividi agli ospiti.

Todis che raggiunge il bonus falli, naturale conseguenza della difesa altissima, ma non accenna a rallentare riuscendo abilmente a non mandare al tiro libero gli avversari. E allora dopo un paio di conclusioni senza esito dei campani, Molitierno vola e para su Motta, il migliore dei suoi insieme a Gattarelli. Elisandro rientra in campo e accende la luce per gli uomini di Centonze. Mancino sul primo palo, Di Ponto si salva in angolo. Il duello tra i due si ripete, l’Imperatore se la porta sul destro ma il portiere tiene ancora ottimamente la posizione e respinge la potente conclusione del 99 che poco dopo si gira, ma spedisce alto col mancino.

Sul tramonto della prima frazione fioccano le occasioni da entrambe le parti: Esposito per due volte non riesce a calciare da ottima posizione, ripartenza ospite con Pedrinho che si fa ipnotizzare da Di Ponto, bravissimo col piede sinistro. Squadre lunghe e cambio di fronte, con un altro piede sinistro, questa volta di Motta, che incrocia bene ma trova solo un angolo. Prima della sirena c’è ancora tempo per il pallone teso messo sul secondo palo da Gedson, che non pesca per pochissimo la spaccata di Cutrupi.

SECONDO TEMPO – Il leitmotiv prosegue, seppure la ripresa regali meno occasioni da gol con le due difese attente e tanto tatticismo. Sale in cattedra capitan Duarte che guida la difesa ospite. La squadra laziale resta però minacciosa e chenon dà possibilità di impostare agli avversari, che si affidano maggiormente all’isolamento su Elisandro, sistematicamente raddoppiato. Al 4’ doppio spunto di Motta ma senza esiti, mentre è ben più minaccioso il tiro di Rocha sul quale Molitierno alza in angolo. Preme la formazione di Angelini, il mancino di Gattarelli non inquadra la porta. Di Ponto e Molitierno respingono le conclusioni di Portuga da una parte e di Esposito e Chilelli (in angolo) dall’altra.

E allora, superata la metà del secondo tempo, si arriva al momento chiave e protagonista, ancora una volta, Elisandro. Gran numero ad eludere la difesa di casa e pallone in mezzo che Follador deve solo battere in gol per il vantaggio del San Giuseppe. Risposta del Lido, ora costretto a rincorrere, con il gran sinistro di Motta e Molitierno non capitola e si ripete su Cutrupi per l’ennesimo intervento della sua serata. Angelini nel finale sceglie, giustamente, il power-play per gli ultimi tre minuti di gioco, ma De Luca e Duarte la chiudono dalla propria metà campo. Per entrambi il giusto premio per una gara diligente, sempre attenti ed ordinati.

TODIS LIDO DI OSTIA-REAL SAN GIUSEPPE 1-4 (pt 1-1)
TODIS LIDO DI OSTIA: Ceruli, Colasanti, Di Ponto, Esposito, Gattarelli, Barra, Gedson, Chilelli, Cutrupi, Motta, Rocha, Barra, Di Franco, Poletto. All. Angelini
REAL SAN GIUSEPPE: Montefalcone, Molitierno, Lepre, Follo, De Luca, Duarte, Napolitano, Follador, Guedes, Imparato, Portuga, Elisando. All. Centonze
ARBITRI: Dario Di Nicola (Pescara), Simone Micciulla (Roma 2). Crono: Ivo Colangeli (Aprilia)
MARCATORI: pt 1’40” Elisando (R), 3’05” Esposito (L), st 10’39” Follador (R), 18’ 56” De Luca (R), 19’ 50” Duarte (R)
NOTE: ammoniti De Luca (Real), Motta (L), Duarte (Real).

cant