Godego, dopo la salvezza una chiusura in grande stile. Moufaddal: ''Ci proveremo con lo Spinea''

Centrata la salvezza, il Futsal Godego può concedersi il lusso di vivere un venerdì di Serie C1 in maniera molto più serena di quanto fatto nel corso della stagione. I biancoamaranto affronteranno in trasferta lo Spinea, alla ricerca di una vittoria che assicurerebbe un'eventuale finale playoff con il Compagnia Malo. I godigesi però non avranno alcuna intenzione di scansarsi; al contrario faranno di tutto pur di chiudere con i tre punti e mettere così l'ultima pezza per sistemare una stagione al di sotto delle proprie aspettative.

A introdurci questo match ci pensa dunque il biancoamaranto Naim Moufaddal. 

- Ormai siete salvi, ma quella con lo Spinea è una partita più che stimolante: come approccerete la gara di venerdì? 

"Raggiunto l'obiettivo con una giornata di anticipo, siamo molto più sereni, anche se tutto sommato non è stata una stagione a nostro livello. L'approccio alla partita sarà sempre lo stesso, con la voglia di giocare e dimostrare quello che siamo soprattutto contro una squadra quadrata e veterana di questo campionato. Daremo il massimo per concludere al meglio questo campionato anche se mancheranno tanti giocatori per acciacchi; tuttavia siamo felici lo stesso per aver fatto rimanere in categoria questa grande società che ci ha aiutato sempre tanto nell'arco di tutta la stagione". 

- Quali sono i maggiori pericoli che lo Spinea potrebbe produrre? 

"Lo Spinea, come ho detto, è una squadra veterana di questo campionato. Loro puntano ai playoff, ragion per cui non ci sarà niente da sottovalutare. Sono una squadra quadrata che sa quello che fa. Noi però siamo ancor più stimolati a giocare un buon futsal contro questo genere di squadre".

l.m.