Hachimi al cubo a Macerata: 4 Novembre nella storia dei Grifoni. Ma che gesto di fair-play del Cus!

Anche Verre ha potuto festeggiare il primato dei Grifoni nel girone D, rafforzato con il travolgente 8-2 di Macerata, segnando il suo primo gol in Serie B. Una bella soddisfazione per il classe 2004 che il general manager Stefano Picchietti (che ha dovuto seguire dalla tribuna la gara contro il Cus per la beffarda squalifica appioppatagli dopo la gara con la Spes Poggio Fidoni) ha pescato nel corso dell’estate per rendere più corposa la rosa dell’Under 19 spellana che ha anche difeso i colori rossoblù nel girone di qualificazione della Coppa della Divisione.


Sabato speciale anche per Moroncini, classe 2003, che il gm dei Grifoni ha fatto debuttare tra i cadetti nel giorno in cui la stella di Youssef Hachimi Zeggani ha brillato più di ogni altra sopra il cielo di Macerata: tripletta per l’ispano-marocchino che ha confermato di essere l’uomo in più di questi Grifoni che non sembrano avere rivali in questo avvio di campionato. E se ci sommiamo che a Perugia i cugini della Gadtch hanno travolto il Recanati regalando un primato solitario del tutto inatteso, allora ecco che il 4 novembre 2023 passerà alla storia del club di patron Becchetti come quello del sabato perfetto.


LA CRONACA - Squalificato Niccolò Picchietti (e anche in questo caso non sono mancate le proteste spellane per l’assurdo rosso esibito al ragazzo per aver allontanato il pallone su una ripartenza… a mezzo secondo dalla sirena della gara con la Spes!), Stefano Picchietti va subito sul sicuro: Stoppini tra i pali, Ercolanetti, Alunni Santoni, Hachimi e capitan Angelucci costituiscono il quintetto di partenza contro i cussini.


Partita giocata su ritmi non troppo elevati, che Hachimi sblocca dopo pochi minuti con un gol alla sua maniera. L’1-1 del Cus arriva su un’azione confusa: Stoppini, a seguito di una pallonata presa in pieno volto rimane a terra e i padroni di casa segnano a porta sguarnita. Ma quello che decide di fare la formazione maceratese è da “standing ovation”, un gesto da fair-play solo da applaudire: alla ripresa del gioco gli uomini di casa non intervengono e lasciano siglare il gol del nuovo vantaggio ad Hachimi! Da li in avanti è un assolo dei Grifoni, che concludono il primo tempo con un gol di Angelucci e uno di Giorgetti: si va al riposo sul 4-1 per gli umbri. 


Anche nella seconda parte del tempo i primi minuti risultano tutto sommato tranquilli, fin quando il Cus va a segno per il 2-4 che sembra riaprire il match. Una semplice fiammata: i Grifoni riprendono il pieno possesso del confronto e allungano con decisione: ancora Hachimi, poi Metelli, come detto Verre e, infine, Alunni Santoni mettono nella porta maceratese i quattro gol che fanno lievitare il punteggio fino all’8-2 conclusivo.


Nel frattempo dal PalaPellini di Perugia arriva la notizia bomba: Gadtch-Recanati 4-0, per i Grifoni il primato è tutto solitario. Il 4 novembre perfetto s’è compiuto!