I Grifoni con i cerotti al derby di Terni. Crescimbeni carica: "Le assenze daranno più motivazioni"

E’ stata una settimana segnata da una notizia positiva quella vissuta dai Grifoni. Lunedì scorso infatti, il presidente Raffaele Becchetti e il general manager Stefano Picchietti sono stati invitati alla premiazione del Premio Nestore 2022 (foto in gallery 1), che riconosce i meriti sportivi delle società dell’Umbria che più si sono distinte nella stagione sportiva precedente. Un premio che ha inorgoglito i due principali esponenti del sodalizio spellano, applauditi dal folto pubblico intervenuto al Teatro Concordia di Marsciano (CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA PREMIAZIONE).


Le questioni di campo, invece, portano i Grifoni in direzione di Terni. Domani si gioca l’attesissimo derby umbro, con la squadra di Picchietti che cercherà di riscattare il ko dell’andata, primo stop subito dai rossoblù in campionato. Una partita che presentiamo avvalendoci delle parole di Riccardo Crescimbeni, laterale di 23 anni che giusto sabato scorso, nella partita con il Potenza Picena, ha vissuto l’emozione del primo gol in Serie B.


“È il primo anno per me con questa maglia e sono veramente felice di stare qui. Sto cercando di fare tutto il possibile per aiutare la squadra, cerco sempre di dare il massimo, anche se come fatto sabato non basta. Sono qui per imparare e migliorare, allenamento dopo allenamento, per poter dare un contributo ai miei compagni”.


- Tempo di derby, dunque: cosa ti attendi dalla sfida alla Ternana?


“I derby hanno sempre un sapore diverso, quella di domani è una partita molto importante per noi. Purtroppo contiamo molte assenze tra squalifiche e infortuni, ma questo deve solo motivarci a dare tutto in campo per riuscire a tenere aperta la partita e per provare a portare punti a casa”.


Galleria