breaking news
  • 14/05/2021 22:44 Serie A2 Femminile, playout girone C: Spartak Caserta-FB5 il 23 maggio, gara-2 il 6 giugno
  • 14/05/2021 22:43 Serie A, le nuove date dei playout: Aniene-Mantova sabato 22 maggio, ritorno il 29
  • 14/05/2021 22:39 Piemonte, Serie C1: Avis Isola-Top Five 5-1 nell'anticipo della 7ª giornata di andata
  • 13/05/2021 22:44 Puglia, Serie C1: nel recupero della seconda giornata Futsal Noci-Brindisi 4-1

06/04/2021 14:20

Bubi, un ritiro dai tanti effetti collaterali: si potrebbero ripetere i sorteggi della Final Eight

La notizia del ritiro del Bubi Merano (in attesa della ratifica della Divisione Calcio a 5) ha attivato, inevitabilmente, una sorta di “effetto domino” con una serie di eventi correlati. L’attenzione in particolare va rivolta alla classifica finale del girone di andata del girone A del torneo di A2, perché, qualora si proceda all’azzeramento delle partite della squadra altoatesina, si avrà un cambio delle posizioni in graduatoria. Ma attenzione anche a quella di ritorno, per come può infatti cambiare la situazione legata a retrocessioni e play-out. 


COPPA ITALIA – Ripercorrendo il calendario del girone di andata il Bubi ha disputato dieci partite su undici (mancava solo il recupero con il Città di Mestre che si sarebbe dovuto giocare giovedì 8 aprile), totalizzando una vittoria (col Villorba), sei pareggi (Atletico Nervesa, Città di Massa, Saints Pagnano, Milano, Fenice VeneziaMestre ed Aosta) e tre sconfitte (L84, Arzignano e Prato). Qualora venissero annullate tutte le partite, come recita il nuovo regolamento adottato da questa stagione, la classifica al termine del girone di andata diventerebbe questa: 


Atletico Nervesa 21, L84 19, Arzignano e Città di Massa 18, Saints Pagnano 17, Villorba 15, Milano 14, Fenice VeneziaMestre 11, Città di Mestre 10, Aosta 8, Prato 1. 


Questa classifica comporterebbe una variazione nella forma delle due qualificate ai quarti di finale della Coppa Italia di categoria. L’Atletico Nervesa, infatti, sarebbe qualificata da prima, mentre la L84 scenderebbe al secondo posto. Questo potrebbe comportare un cambiamento negli accoppiamenti già definiti dai sorteggi di sabato scorso? Oppure, addirittura, potrebbe sussistere la possibilità che vengano effettuati ex novo gli abbinamenti dei quarti? Dall’urna Il Nervesa ha pescato l’Olimpus, mentre la L84 se la sarebbe dovuta vedere con il Polistena. Su questa decisione,m visti anche i tempi ristretti, si aspetta un rapido pronunciamento degli organi istituzionali.


RETROCESSIONE E PLAY-OUT – Secondariamente, ma non di minore importanza, bisogna anche analizzare l’aspetto legato alle retrocessioni. Per farlo bisogna tenere conto della classifica scorporata di tutti i risultati del Bubi Merano. Per cui l’Arzignano resterebbe al primo posto con 38 punti, seguito dal Nervesa a 37, L84 35, Città di Massa 34, Milano 27, Saints Pagnano 24, Mestre 23, Fenice VeneziaMestre 22, Villorba 20, Aosta 15 con il Prato che chiuderebbe a quota 5.


Il regolamento, come riporta il comunicato ufficiale n.25, prevede che le ultime squadre che in classifica occupano il decimo e l’undicesimo posto disputino i play-out: questo perché il ritiro del Bubi verrebbe trasformato in un declassamento diretto in ultima posizione. C’è però da considerare che lo stesso regolamento parla di una forbice di almeno otto punti di distanza per non dar luogo allo spareggio. Nella fattispecie il discorso riguarderebbe Aosta e Prato, che al momento sarebbero divise da dieci punti: ma entrambe devono giocare due partite, tra cui lo scontro diretto in programma proprio sabato prossimo, che verosimilmente potrebbe riaprire tutti i discorsi. 


Inoltre, così stando la classifica, anche il Villorba sarebbe matematicamente salvo in quanto, pur perdendo le ultime due partite rimaste da giocare e venisse superato dall'Aosta, vanterebbe un margine di vantaggio sul Prato sufficente per non disputare il playout. Ma addirittura, Fenice VeneziaMestre, Città di Mestre e Saints Pagnano, già certe con la “nuova” classifica di partecipare alla A2 anche l’anno prossimo, potrebbero rientrare in corsa per l’ultimo posto utile per disputare i playoff visto che il Milano, attualmente quinto, scenderebbe a 27 punti.


Insomma, una situazione ai limiti del caos.